BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

NOIPA CEDOLINO/ Pagamento stipendi: Rid, cos’è e come funziona (oggi 18 maggio)

NoiPa cedolino PA, ultime notizie di oggi 18 maggio 2017: pagamento stipendi della Pubblica Amministrazione, il cedolino ancora in ritardo. Come accedere all'archivio e ultime novità

Noipa, Pagamenti Stipendi (LaPresse)Noipa, Pagamenti Stipendi (LaPresse)

Il Cedolino NoiPa dovrebbe essere caricato nelle prossime ore, o quantomeno non potrà essere superato il limite di venerdì visto che il pagamento e accredito del stipendio avverrà all’inizio di settimana prossima. Intanto, il portale della PA gestito direttamente dal Mef ha pubblicato questa mattina un post su Facebook in cui viene spiegato nel dettaglio come funziona e così il Rid, in modo da reperire anche le ultime novità e modifiche rispetto alla gestione e all’identificazione dei dipendenti pubblici. Innanzitutto il Rid è il Responsabile Identificazione Dipendente, ovvero l’operatore del NoiPa incaricato di gestire all'interno del portale la procedura che consente la tua identificazione come dipendente. Ma perché bisognerebbe rivolgersi al Rid o averne bisogni per le operazioni di gestione della propria posizione sul NoiPa?

Per prima cosa può essere utile qualora bisogna registrarsi al NoiPa, specie se in sede di registrazione non è stata fornita l’email, ma può essere utile anche per altre due modalità: «Devi sostituire l'indirizzo e-mail perché non più valido o raggiungibile e non ricordi la password di accesso al portale; Hai bisogno di ricevere il #PIN per accedere ai servizi Self Service. Il PIN è indispensabile per tutti coloro che non siano in possesso della Carta Nazionale dei Servizi (CNS)». Da ultimo, sarà possibile rivolgersi al Rid personale qualora l’utente non possa effettuare la modifica di alcuni dei suoi dati utilizzando le funzioni dedicate disponibili nella finestra di accesso all'area riservata "Modifica dati personali" (e-mail e telefono cellulare) che consentono, in qualsiasi momento e in totale autonomia, di cambiare i suoi dati personali.

Sembra incredibile, ma sono passati ormai 3 giorni dal 15 maggio eppure il cedolino del mese sul NoiPa ancora non è stato caricato (con il conseguente slittamento del pagamento effettivo degli stipendi): tutto tace insomma dal portale per la Pubblica Amministrazione ormai appunto da tre giorni, anche se ieri in sera è apparso un aggiornamento quantomeno nell’assistenza legata agli utenti e dipendenti pubblici. «Si informa che nella giornata odierna è stato ripristinato il corretto funzionamento del servizio di assistenza telefonica (numero verde).Ci scusiamo per il disagio arrecato», scrive il comunicato del NoiPa ufficiale.

Torna almeno l’assistenza telefonica, fuori uso nei due giorni in cui tanti utenti volevano conoscere gli aggiornamenti sul caricamento non avvenuto del cedolino. Rimane però ora l’aggiornamento più importante che ancora non arriva e che dovrebbe avvenire tra oggi e domani, a questo punto, in modo da concentrarsi la prossima settimana sui pagamenti effettivi degli stipendi per tutti i dipendenti pubblici.

Il cedolino di maggio del NoiPa ancora non vede la “luce” e non è stato caricato, nonostante sia atteso da tre giorni interi (la classica metà mese iscritta per regolamento nel portale NoiPa, ma finora mai mantenuta in questi primi mesi del 2017). Nel mentre dell’attesa per i pagamenti stipendi di tutti i dipendenti pubblici italiani, uno sei servizi di maggior utilità e interesse è quello del recupero password, pratica purtroppo sempre molto utilizzata per la radicata “dimenticanza” dell’italiano medio, invischiati come sempre in mezzo a un numero “n” di password che scandisce la nostra vita (e spesso la complica, ndr).

Il servizio di recupero è in realtà molto più semplice di quanto possa sembrare: basta innanzitutto seguire a questo link del NoiPa tutte le indicazioni richieste per procedere al recupero/cambiamento della Password valida per poter accedere a tutti i servizi online del NoiPa.

Per poterlo fare servono tre semplici elementi: codice fiscale, risposta alla domanda segreta e indirizzo e-mail valido e registrato su NoiPa. A questo punto, lo stesso servizio ricorda come «la nuova password ti verrà inviata all’indirizzo e-mail registrato sul portale NoiPA. Se hai dimenticato la password e il tuo indirizzo e-mail non è più attivo o è irraggiungibile, prima di procedere al reset password, dovrai richiedere la variazione dell'indirizzo di posta elettronica direttamente al Responsabile dell'Identificazione Dipendente (RID) della tua Amministrazione, fornendo il nuovo indirizzo di posta elettronica». Nella speranza che almeno la giornata di oggi, quarto giorno di attesa per tutti i dipendenti pubblici, possa vedere la luce verde definitiva per il cedolino NoiPa.

Almeno è una novità: quanto sta succedendo in queste ultime due ore sul portale NoiPa online potrebbe essere il segnale che i tecnici Mef stanno finalmente caricando i cedolini di maggio per poter finalmente dare il via al pagamento degli stipendi per la pubblica amministrazione. In poche parole, nelle ultime due ore ci sono state numerosi segnalazioni e commenti sui social di disfunzioni e accessi negati al portale Online: il tilt e il sito down in alcuni momenti è un “rituale” che ritorna, come negli scorsi mesi, quando stavano per essere caricati a pieno regime i cedolini il portale NoiPa emetteva problemi e malfunzionamenti proprio come quelli in corso d’opera. Sono problemi che dovrebbero essere sistemati dal momento in cui il portale avrà a tutti gli effetti caricati tutti i cedolini per la Pubblica Amministrazione: la pazienza dei dipendenti pubblici è ormai alle strette e nelle prossime ore, al massimo domani, dovrebbero finalmente essere stati caricati tutti gli assegni per il mese di maggio.

Stando alle indiscrezioni circolate su InformazioneScuola, il cedolino di maggio per il NoiPa e per tutti i pagamenti dei dipendenti pubblici, sarebbe pronto ma ancora non è arrivata nessuna comunicazione e soprattutto nessun caricamento sul portale online gestito direttamente dal Mef e dal ministero Pa. Continua inoltre a non funzionare l’assistenza telefonica e i call center per motivi “tecnici” impedendo così anche l’immediata verifica più semplice delle operazioni legate al NoiPa. Nella giornata di oggi, terzo giorno di attesa del cedolino di maggio, dovrebbe finalmente arrivare il via libera e il caricamento dello stipendio, ma la comunicazione ancora deficita e non si hanno notizie ufficiali neanche dal portale Facebook insolitamente inattivo da tre giorni.

L’attesa prosegue con il NoiPa ancora “silenzioso” per quanto riguarda il caricamento del cedolino di maggio: tempi ancora lunghi e comunicazioni non sopraggiunte dopo l’assistenza telefonica data ko dalla giornata del 15 maggio. Una volta però che il cedolino del NoiPa per il pagamento degli stipendi sarà caricato, come si può accedere all’area archivio per verificare rispetto ai precedenti cedolini quanto in più o in meno è stato caricato dai ministeri Mef e Pa? Il procedimento è semplice: ogni dipendente deve accedere nell'area riservata (cliccando qui) del sito Noipa. Si aprirà una finestra per effettuare il log-in con l'inserimento dei propri dati, cioè il codice fiscale e la password.

Quando si entra all'interno del proprio profilo, è quindi possibile visualizzare il cedolino relativo agli stipendi. Se avete dimenticato i dati di accesso, potete attivare la procedura di recupero password: si inserisce il codice fiscale, l'indirizzo e-mail inserito durante la registrazione e rispondere alla domanda segreta. Sulla casella di posta si riceve, dunque, la nuova password per accedere al portale Noipa e controllare il cedolino per il pagamento dello stipendio di aprile.

© Riproduzione Riservata.