BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

NOIPA CEDOLINO/ Pagamento stipendi: online il 22 maggio, critiche dei dipendenti pubblici (ultime notizie)

NoiPa cedolino PA, ultime notizie di oggi 19 maggio 2017: pagamento stipendi della Pubblica Amministrazione, il cedolino verrà caricato lunedì 22 maggio, in ritardo

Noipa, Pagamento Stipendi (Foto:LaPresse)Noipa, Pagamento Stipendi (Foto:LaPresse)

Crescono e non si attenuano le critiche dei dipendenti pubblici per quanto riguarda l’ampio ritardo del NoiPa che caricherà il cedolino solo lunedì 22 maggio, 5 giorni dopo il dovuto per legge. Sui social gli utenti sono scatenati e lamentano la possibilità mancata ormai da inizio 2017 di poter verificare circa 10 giorni prima dell’accredito effettivo, eventuali ammanchi o errori nella compilazione dello stesso cedolino. «Ma non potete ripristinare la possibilità di sapere la quota mensile del cedolino almeno una settimana prima del versamento in banca?, I cedolini sono arrivati per anni puntuali verso il 10: ma perché avete messo le mani su una cosa - una! - che funzionava benissimo?», scrivono sul canale Facebook ufficiale di NoiPa molti utenti e dipendenti pubblici. Alcuni invocano il ritorno alle “vecchie” buste paga, altri ad un semplice sveltimento del servizio online e alcuni ancora con la possibilità di evitare per legge la consegna tardiva del necessario cedolino caricato sul portale.

Finalmente ci siamo. Con ben 4 giorni di ritardo, il cedolino di maggio è stato quantomeno annunciato, sul sito del NoiPa: dopo il silenzio assordante del portale che organizza e gestisce il pagamento degli stipendi per tutta la Pubblica Amministrazione, finalmente ieri in serata è arrivato il messaggio che tutti gli utenti ormai attendevano dallo scorso 15 maggio. Con estremo ritardo sarà anche il caricamento visto che è stato annunciato come lunedì prossimo, e non nella giornata di oggi, sarà disponibile per tutti il cedolino per il mese di maggio. «Si informa che il cedolino della rata di maggio 2017, per tutti i dipendenti ad eccezione del personale delle aziende sanitarie, sarà disponibile lunedì 22 maggio».

In questo modo si fa concreto un secondo ordine di problemi, legato alla effettiva esigibilità dello stesso cedolino NoiPa (ovvero il pagamento effettivo su conto bancario del compenso numero 5 del 2017). Se infatti lo scorso mese l’esigibilità del cedolino di aprile, anche in quel caso in profondo ritardo, fu emesso il 21 aprile, per la situazione odierna si prefigura un pagamento effettivo forse tra i giorni 24 e 25 maggio, con ulteriore ritardo rispetto alla tabella di marcia stabilita ad inizio anno direttamente dal Mef.

Mentre si attendono ulteriori novità sul cedolino Noipa e sul pagamento degli stipendi, un comunicato ufficiale ha annunciato il ripristino del numero verde. L'assistenza telefonica è quindi rientrata a pieno regime già dalla giornata di ieri, dopo un blackout di diversi giorni in cui gli utenti non hanno potuto ricevere informazioni sugli ultimi aggiornamenti riguardo al cedolino. Entro domani dovrebbero comunque arrivare gli ultimi aggiornamenti, sottolinea Notizie Informazioni, in previsione dello sblocco totale dei pagamenti per gli stipendi dei dipendenti pubblici. In attesa di scoprirne di più, è possibile comunque accedere all'archivio, recuperando la password tramite il servizio offerto dal portale. Per resettare la propria password sarà quindi possibile accedere a questo indirizzo, inserire il proprio codice fiscale e rispondere alla domanda segreta. Quest'ultima riguarda la trascrittura precisa di una parola chiave posta al di sotto, disponibile anche in versione audio. [Aggiornamento a cura di Morgan K. Barraco]

È Facebook in queste ore a segnalare i maggiori problemi sul pagamento degli stipendi: il NoiPa infatti prosegue anche in questa mattina di giovedì 18 maggio nel silenzio più totale rispetto al caricamento del cedolino. Lo scriviamo ormai da giorni e ancora non ci sono novità purtroppo, con le comunicazioni che anche sul canale social non tiene aggiornati i dipendenti pubblici sulla presenza o meno del cedolino sul portale online. Sono allora gli stessi utenti che su Facebook replicano agli ultimi post scritti da NoiPa, con domande molto infastidite.

«Chissà perché, prima i cedolini erano visibili una decina di giorni prima sul portale. Da qualche tempo vengono pubblicati il venerdì sera due giorni prima dell'accredito», scatta la polemica di un utente rispetto alla poca distanza tra caricamento e accredito. «Probabilmente li stanno caricando dato che il sito non funziona» e ancora, «Più le volte che non funziona il sito che quelle che funziona…», viene lamentato, soprattutto per la mancanza di avvisi e aggiornamenti che sta innervosendo i dipendenti pubblici in attesa dei loro cedolini stipendi.

Ancora tutto tace sul portale NoiPa e i dipendenti pubblici attendono, con pazienza immaginiamo non esattamente lucidissima, il caricamento del cedolino sul portale online. Nel frattempo, continuiamo la nostra analisi sulle varie prestazioni e informazioni che il portale NoiPa può presentare agli utenti, specie sulle novità più ultime approvate dal Mef con l’ultima Manovra Economica: in questo caso, interessante è il caso del congedo parentale e simili. Tale nuovo servizio permette di elaborare la corretta contribuzione relativa alle assenze dal servizio riconducibili alla contribuzione figurativa e sulla retribuzione virtuale, come appunto i congedi parentali, aspettative per mandati amministrativi, posizioni fuori ruolo e altri ruoli all’interno della Pubblica Amministrazione.

Cosa viene modificato nello specifico lo spiega lo stesso portale NoiPA, quando spiega come il servizio Gestioni Stipendi nell’ambito “contribuzione figurativa” prevede «la copertura contributiva ai fini pensionistici a carico dell’Istituto Previdenziale, mentre la contribuzione sulla retribuzione virtuale fa riferimento al Fondo Credito e ai contributi per TFR/TFS, a carico del datore e del lavoratore, da versare sull’intera retribuzione che il dipendente avrebbe percepito in costanza di servizio».

Siamo al terzo giorno di “attesa” per il caricamento del cedolino di maggio sul NoiPa, in merito al pagamento di tutti gli stipendi della Pubblica Amministrazione: mentre l’orologio (e la pazienza dei lavoratori) scorre, entriamo ancora nelle pieghe delle varie funzionalità rispetto allo stipendio e al cedolino, qualora arrivasse ovviamente (!). Prendiamo ad esempio l’inquadramento economico legato al cedolino di cui ogni dipendente può godere nella seconda parte del mese: tale aspetto consente di comprendere a fondo la consistenza reale e lorda dello stipendio, con la qualifica di lavoro e l’area di appartenenza.

Nello stipendio dei dipendenti pubblici la qualifica che si trova sul cedolino ufficiale è il codice di pagamento corrispondente alla qualifica e all’area di apparenza; il primo carattere citato del codice qualifica (ad esempio K, comparto scuola) identifica il comparto di contrattazione collettiva di quello specifico ambito. E così via, con tutte le informazioni utile per poter leggere al meglio il vostro cedolino che vengono spiegate nel dettaglio sul sito e portale online NoiPa.

© Riproduzione Riservata.