BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Concorso Polizia 2017/ Bando 1148 allievi agenti: dove si svolgerà la prova preselettiva? Le indiscrezioni

Concors0 polizia 2017, al via l'iniziativa promossa per il Sud: gli allievi di Polizia potranno candidarsi alla Scuola di Vibo Valentia, un'iniziativa voluta dal Siulp

Concorsi Pubblici Polizia (immagine d'archivio) Concorsi Pubblici Polizia (immagine d'archivio)

È cominciata una settimana decisiva per la pubblicazione del bando di Concorso Polizia 2017 per 1148 allievi agenti. Dopo il rinvio di venerdì scorso, ci si aspetta importanti novità entro la fine di maggio. Nel frattempo circolano molte indiscrezioni sulle prove preselettive. Dove si svolgeranno? La scelta potrebbe ricadere sulla nuova Fiera di Roma di via Portuense, ma non c'è nulla di certo e ufficiale in tal senso, quindi bisogna attendere l'uscita del bando per avere indicazioni certe. Per ora bisogna affidarsi alle parole del Capo della Polizia Franco Gabrielli che ha svelato quando si svolgerà la prova preselettiva del Concorso Polizia 2017: si svolgerà dal 24 luglio al 12 settembre. Anche in questo caso, però, è bene attendere la pubblicazione del bando, dove verranno fornite tutte le informazioni necessarie per partecipare al concorso e quindi sulle modalità e i requisiti richiesti per presentare la propria domanda. (agg. di Silvana Palazzo)

Il bando di concorso per i 1148 allievi agenti di Polizia ancora non è stato pubblicato e l’attesa sale in tutta Italia con l’attesa domanda che dovrebbe essere inviata, si ipotizza al Ministro degli Interni, da circa 400mila aspiranti allievi agenti di polizia. Il bando ufficiale ancora non è apparso in Gazzetta Ufficiale, ma sono già stati resi pubblici praticamente tutti i requisiti per potervi partecipare, con le anticipazioni dei decreti in cui veniva fissato il nuovo concorso di Polizia. Cittadinanza italiana, età inferiore ai 30 anni, possesso della licenza media e assenza d condanne per delitti colposi, anche se la vera novità è un’altra: i partecipanti non avranno avere per forza e necessariamente una carriera militare alla spalle. Inoltre, il limite di altezza non sarà requisito ufficiale, verrà infatti valutato l’idoneità fisica nel suo complesso e non la sola altezza. (agg. di Niccolò Magnani)

Vibo Valentia apre i battenti al concorso pubblico indirizzato agli allievi agenti della Polizia di Stato, che potranno accedere ad un possibile avanzamento di carriera. I candidati potranno infatti concorrere all'ottenimento di uno dei 1.400 posti messi a disposizione per il ruolo di Vice Ispettore. Un'iniziativa dovuta all'intervento di Franco Caso, segretario provinciale del Siulp (Sindacato Italiano Unitario Lavoratori di Polizia), per promuovere la formazione all'interno della Scuola di Vibo Valentia. Nella giornata di oggi, lunedì 22 maggio 2017, il Prefetto Franco Gabrielli, il Capo della Polizia e le sigle sindacali si riuniranno proprio per discutere del nuovo concorso e dei piani futuri per la Scuola vibonese. 

Il progetto rappresenta inoltre un riconoscimento per i risultati positivi ottenuti in questi anni dall'istituto di Vibo Valentia, ormai simbolo dell'efficienza dell'Amministrazione in termini di sicurezza pubblica. Il tutto considerando, sottolinea il giornale Il Vibonese, l'impiego di una squadra composta da 45 agenti di Polizia, a cui si aggiunge una media di 200 allievi previsti in ogni corso. "La scelta di Vibo", sottolinea Caso, "rappresenterebbe per i poliziotti che vivono e lavorano nelle regioni meridionali del Paese, l’opportunità di continuare ad operare in prossimità dei luoghi in cui vivono e lavorano senza subire inutili ed ingiustificati svantaggi di tipo logistico". Il Sud è infatti interessato dalla candidatura di molti allievi, che in assenza del supporto della Scuola vibonese, sarebbero costrretti ad allontanarsi dalle famiglie e dal loro territorio per raggiungere il Nord Italia. 

© Riproduzione Riservata.