BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

SCIOPERO DIRIGENTI SCOLASTICI/ Oggi 25 maggio, presidi in piazza contro la ‘Buona Scuola’ (ultime notizie)

Sciopero oggi 25 maggio 2017, dirigenti scolastici: i Presidi in piazza a Roma contro la riforma Miur della "Buona Scuola". Ultime notizie e motivi della protesta, parla l'Anp

Sciopero dirigenti scolastici (LaPresse)Sciopero dirigenti scolastici (LaPresse)

Per la giornata di oggi, lo sciopero da segnalare è certamente quello dei Dirigenti Scolastici in rivolta contro la riforma della Buona Scuola formulata dal Miur durante gli ultimi due governi Renzi e Gentiloni.  L’Anp, l’associazione nazionale presidi, che rappresenta più della metà dei 7.273 presidi italiani, ha organizzato due manifestazioni a Roma: una in piazza San Cosimato, a Trastevere e l’altra direttamente a Montecitorio, sede della Camera dove verranno incontrati da una delegazione di politici. «La manifestazione di oggi ha un titolo molto forte, ‘La rabbia dei presidi’  in rapporto a una situazione ormai insostenibile dei dirigenti scolastici», afferma Giorgio Rembado, presidente dell’Anp.

La protesta e lo sciopero avviene, sempre secondo Rembado, «non solo dal punto di vista retributivo (guadagnano la metà di un dirigente dello Stato che ha, magari, due impiegati e una segreteria), ma soprattutto perché non vengono fornite alle scuole e ai presidi le risorse che sono necessarie per poter venire incontro a tutte le incombenze, non ultima quella dei vaccini, che senza nessun senso di collaborazione con le scuole stesse». In merito, i dirigenti scolastici chiedono etribuzione pari a quella degli altri dirigenti pubblici, « anzi maggiore perché responsabilità, esposizione sociale e carichi di lavoro è maggiore. Non può essere la metà», conclude la dura protesta dell’Anp.

© Riproduzione Riservata.