BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

CONCORSO COMMISSARI POLIZIA/ Bando 80 posti, la domanda è online: scadenza e suddivisione profili

Concorso Commissari Polizia di Stato: bando 80 posti, la domanda è online, tutte le ultime notizie. Bando, requisiti, suddivisione profili posti e scadenza della domanda online

Concorso Commissari Polizia di Stato (LaPresse)Concorso Commissari Polizia di Stato (LaPresse)

Nella giornata di ieri è stato pubblicato il bando di concorso pubblico per Commissari di Polizia di Stato, con il numero di 80 posti nel consueto concorso per titoli ed esami, atteso da ormai un anno dai vari aspiranti commissari di polizia. Pubblicando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, è dunque online sia il bando specifico con tutti i pre requisiti, le informazioni e le scadenze, e sia la stessa domanda online che servirà per potersi iscriversi nei prossimi 30 giorni a partire dalla giornata di oggi (dunque fino al 5 agosto 2017). Le domande di partecipazione dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente la procedura informatica on-line entro 30 giorni a decorrere dal 5 luglio c.a.., a questo preciso indirizzo informatico. Va ricordato che sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 13 ottobre 2017 sarà pubblicato il diario dell’eventuale prova preselettiva, se cioè ci saranno numeri molto alti nell’iscrizione al bando di concorso nel prossimo mese.

Nell’ambito degli ottanta posti messi a disposizione dal Ministero dell’Interno, i posti sono suddivisi con queste particolari categorie specifiche riservate: 20 posti infatti sono riservati al coniuge/ai figli superstiti oppure ai parenti in linea collaterale di secondo grado, qualora unici superstiti, del personale deceduto in servizio con Forza di Polizia o Forze Armate. Due altri posti sono riservati per chi abbia terminato senza demerito la ferma biennale; due posti per chi è in possesso di attestato di bilinguismo e quattro posti per chi ha conseguito il diploma di maturità presso il Centro Studi di Fermo.

© Riproduzione Riservata.