BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Lavoro

FORMAZIONE E LAVORO/ 15,7 milioni di euro per "aggiornare" i manager italiani

Fondir ha appena messo a disposizione ben 15,7 milioni di euro, una cifra importante, per la formazione dei dirigenti in alcuni settori. Ce ne parla FABRIZIO AMADORI

LapresseLapresse

La formazione manageriale è da sempre uno dei temi centrali delle organizzazioni, perché la qualità del management ne determina il successo o l'insuccesso e comunque la sopravvivenza nel tempo. Nel pieno della rivoluzione tecnologica, della globalizzazione, del rapido mutamento degli scenari geo-politici, è sempre più necessario l'aggiornamento di una classe dirigente, che, salvo rare eccezioni, ha un'età che va dai 40 ai 67-70 anni e che ha assistito e vissuto in questi anni rapidi e profondi cambiamenti, basti pensare alla riorganizzazione del sistema bancario o della grande distribuzione, ancora in atto.

Fondir, il Fondo Paritetico Interprofessionale per la formazione continua dei dirigenti, ha appena messo a disposizione ben 15,7 milioni di euro per la formazione dei dirigenti del Comparto Creditizio-Finanziario e Assicurativo e del Comparto Commercio-Turismo-Servizi, Logistica-Spedizioni-Trasporto e altri settori economici (possono aderire a Fondir anche le aziende di altri settori, compreso quello industriale). Le aziende possono scegliere liberamente i contenuti dei piani formativi e presentare a Fondir i piani per farseli finanziare. In questi anni molti programmi si sono concentrati sulla formazione della lingua inglese e sulle classiche competenze della leadership, ma stanno rapidamente crescendo programmi basati sulla conoscenza e comprensione dei mega trend e sugli impatti che la rivoluzione tecnologica sta portando nelle organizzazioni e nei mercati.

Coaching, eventi e workshop, formazione linguistica, formazione eLearning e altre modalità innovative sono le metodologie di formazione manageriale che le aziende italiane potranno attivare per i propri dirigenti grazie ai finanziamenti messi a disposizione. Per facilitare le aziende, spesso frenate dal peso delle procedure e norme che in passato hanno caratterizzato i Fondi interprofessionali in Italia, Fondir è il primo Fondo che ha rivoluzionato la gestione dei finanziamenti, introducendo nuove e semplificate modalità di rendicontazione, la piena digitalizzazione di tutta la documentazione e la riduzione dei tempi di controllo e pagamento.

In questi giorni Fondir ha avviato una campagna di comunicazione e formazione rivolta a tutte le aziende italiane di tutti i settori, con webinar, campagne social ed eventi. Il 22 novembre a Milano, al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, Fondir ha organizzato un grande evento di presentazione di questa grande opportunità per la formazione manageriale, con una modalità e uno stile che vogliono comunicare la nuova immagine di "snellezza e innovazione", grazie all'animazione dell'attrice Barbara Folchitto, interazione continua con i partecipanti con una APP, interventi molto brevi del presidente del Fondo Riccardo Verità, del direttore centrale della Formazione Intesa Sanpaolo Renato Dorrucci, del sociologo e formatore Franco Amicucci. Il 3 dicembre l'evento sarà ripetuto a Roma. Gli avvisi e i programmi degli eventi sono consultabili cliccando qui.

© Riproduzione Riservata.