BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Rubriche

ATTENTATI PARIGI / Non una pace a pezzi, ma la testimonianza di Aleppo

Parigi nella notte (foto Afp)Parigi nella notte (foto Afp)

Nella guerra mondiale a pezzi non ci si difende e non si deve cercare una pace a pezzi, altrimenti ci fanno a pezzettini. Vengono in mente gli abitanti di Aleppo che vivono da anni la situazione di Parigi. Chi resta cerca di costruire una solidarietà e un'amicizia che danno la forza di resistere. E trovano nella fede in Dio e nella testimonianza dei santi una strada per sconfiggere l'odio mortale di chi li vuole uccidere o sottomettere. Altri cercano la fuga dalla guerra venendo in Europa. Ma noi dove possiamo fuggire? Noi dobbiamo lottare qui, credendo di più in quello che ci è stato insegnato quando eravamo piccoli e ci insegnavano che l'amore è più forte.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
14/11/2015 - Su cosa siamo d'accordo? (Alberto Pennati)

Siamo d’accordo sul fatto che ci è stata dichiarata guerra? Siamo d’accordo che è alimentata dall’islam? Siamo d’accordo che ci sono interi stati islamici che l’appoggiano? Siamo d’accordo che le nostre frontiere vanno difese ed al momento immediatamente chiuse? Siamo d’accordo che gli stranieri ora in galera vanno rispediti ai loro paesi? Siamo d’accordo che chi appoggia questi assassini va espulso? Ognuno ci pensi bene prima di darsi una risposta. Prima però rifletta se finora non si sia nascosto dietro tanti discorsi inutili e NON DI BUON SENSO che i ricattatori subdoli moralisti (leggasi politici che guidano l’ITALIA, dall’altro della loro “intoccabilità fisica”, protetti da tutte le parti) propinano al nostro Paese (come molti altri che oggi si dicono indignati, ma che non fanno nulla per toglierci dal centro del mirino). Ed anche se sia il caso di continuare a NON USARLO IL BUON SENSO. QUELLO CHE CI PERMETTERA’ DI CONTINUARE A VIVERE (gli immigrati aiutiamoli a vivere dignitosamente nel loro paese, non da fannulloni o, ancora peggio, da schiavi del crimine nella nostra ITALIA!!). Se non interessa a noi, FACCIAMOLO PER I NOSTRI FIGLI.