BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Rubriche

HIROSHIMA 70 ANNI/ 200mila morti e quel "miracolo" di 8 giorni dopo

Davanti alle rovine di Hiroshima (Infophoto)Davanti alle rovine di Hiroshima (Infophoto)

Ma no, io qui alludo agli ideologi buonisti, i quali hanno teorizzato prima e dopo l'uso che la bomba atomica ha risparmiato molte sofferenze. Sono stati fatti calcoli di quanti caduti avrebbe provocato il proseguimento della guerra contro il Giappone, e qualche tecnico ha fornite le sue tabelle assolutorie all'autorità politica. Sarebbe servita alla pace, quella bomba. Così come i bombardamenti a guerra finita di Dresda. Così come, due volte più tremenda e assurda, la bomba su Nagasaki, mentre l'Imperatore era sul punto di arrendersi (una bomba gettata sull'unica città cattolica del Giappone, per punire il Papa: sono e resto convinto di questo, per non essersi schierato nettamente con gli alleati). 

Dopo settant'anni il pensiero per le vittime e i carnefici di Hiroshima è una preghiera che nasce da un giudizio. Una domanda di perdono. Una supplica che la Madonna tenga la mano sulla testa a questa umanità che non è cattiva, vorrebbe il bene, ed è trascinata da qualcosa di misterioso verso l'abisso.  

In questo stesso mese di agosto, il 14, saranno 74 anni dal sacrificio di Massimiliano Maria Kolbe, che nel luogo dell'orrore senza pari, ad Auschwitz-Birkenau, accettò non di uccidere ma di morire per amore. Un anniversario meno rotondo, una data minore. Una fiammella d'amore che per me è più potente, più nuova, più profetica del fungo di Hiroshima.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
06/08/2015 - L'ipotesi fariniana è verosimile (Giuseppe Crippa)

Proprio stamane un amico mi faceva notare come Hiroshima e Nagasaki fossero gli unici due luoghi del Giappone con una forte presenza di cattolici: nel 1945 il 70% dei cattolici giapponesi viveva a Nagasaki. Non so se la scelta di Nagasaki fosse stata fatta, come presume Farina, per punire il Papa, ma è certo che il presidente americano Harry Truman – responsabile ultimo della decisione - era democratico (come Obama), ufficialmente protestante (come Obama) ma soprattutto massone (come probabilmente Obama - vedi: http://www.grandeoriente-democratico.com/Omaggio_al_Fratello_Massone_Barack_Obama_in_visita_a_Roma.html).