BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

COPPIE DI FATTO/ 3. L'avvocato: non basta convivere per essere una famiglia

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Ad un anno dalla sua entrata in carica come primo cittadino di Milano, Giuliano Pisapia, durante un'intervista a Radio Popolare, ha ribadito che manterrà la promessa che aveva fatto durante la campagna elettorale: dotare, entro l'anno, la città di un registro delle unioni civili. Un provvedimento che doveva già essere stato discusso in Consiglio Comunale a Palazzo Marino. La delibera che avrebbe, infatti, dato il via alla discussione in consiglio comunale avrebbe dovuto essere depositata a metà febbraio ma tutto era stato congelato per agevolare una discussione e partecipazione dell'intera maggioranza di centrosinistra: l'iniziativa, infatti, aveva creato non poche tensioni, soprattutto con Sel e Fds che si erano sentiti scavalcati. Critiche all'annuncio del deposito del testo erano arrivate anche da una parte dell'area cattolica del Pd, che avrebbe preferito che della questione si parlasse dopo la visita a Milano del Papa prevista fra pochi giorni per l'Incontro Mondiale delle Famiglie. Nello specifico gli iscritti al registro potranno accedere a una serie di servizi garantiti dal Comune come: l'accesso alle graduatorie delle case popolari, la ricezione i contributi al Welfare per l'affitto o il mutuo, la possibilità che il figlio di una coppia gay possa essere ritirato dalla scuola anche non dal genitore naturale e l'assistenza in ospedale. Ad usufruire dei benefici tutti coloro che non sono uniti vincolo del matrimonio, compresi quelli dello stesso sesso, ma anche le persone anziane che vivono insieme per motivi economici o di amicizia. “Mi sembra che ci sia un tentativo di rendere liquido il concetto di matrimonio, permettendo a due persone che, semplicemente vivono insieme, di essere considerata una famiglia - dice a IlSussidiario.net, l'avvocato Marisa Meroni dello studio Sciumè Zaccheo- E questo significa slegare il tutto da impegno e responsabilità, basilari per la concezione di famiglia”.

Pisapia è tornato sulla possibilità di istituire un registro delle unioni civili, come si inserisce nella nostra costituzione?

Credo proprio che non possa inserirsi.

In che senso?



  PAG. SUCC. >