BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FORMIGONI INDAGATO (?)/ Fontana: vi spiego perché attaccano Roberto e la Lega

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, anche Formigoni è indagato nell’ambito dell’inchiesta sulla sanità lombarda. Le ipotesi a suo carico sarebbero quelle di finanziamento elettorale illecito e di concorso in corruzione. Il governatore, dal canto suo, ha fatto presente che, non avendo ricevuto alcun avviso di garanzia da parte della Procura e confidando nella correttezza della magistratura inquirente, non può fare altro che ritenere la notizia falsa. E che, anche laddove si rivelasse fondata, sarebbe pronto a difendesi, ma non a dimettersi. Resta da capire quali scenari politici si prefigureranno, adesso, in seno al governo lombardo. E se la Lega continuerà a dare il suo appoggio al presidente. Stefano Galli, capogruppo del Carroccio in Regione, interpellato da ilSussidiario.net, ha spiegato che, non essendosi ancora espresso, in merito, il Consiglio federale, ogni ipotesi resta aperta. Abbiamo, quindi, chiesto ad Attilio Fontana una valutazione politica della vicenda.

Come giudica la presa di posizione assunta da Formigoni?

Le sue mi sembrano parole sacrosante. L’avviso di garanzia, infatti, va notificato anzitutto alla persona interessata. E’ la solita storia: le intercettazioni vengono pubblicate prima che si chiudano le indagini preliminari, gli avvisi di garanzia vengono comunicati prima alla stampa che agli indagati. Le solite gravissime violazioni.

Formigoni ha chiesto, attraverso il suo avvocato, di poter visionare il verbale dell’interrogatorio di Daccò per raffrontarlo con quando pubblicato dai giornali. Gli è stato detto che il documento è coperto da segreto istruttorio

Ora se ne accorgono! In ogni caso, qualcosa, sui giornali, c’è finito. Mi farebbe piacere  sapere se sono stati iscritti a registro atti relativi alla violazione del segreto istruttorio. Contro ignoti, ovviamente; ma se questo non è stato fatto, se un fascicolo non è stato aperto, allora siamo in presenza del reato di omissione d’atti d’ufficio. L’azione penale, in Italia, infatti, è ancora obbligatoria.  

In ogni caso, crede che la Lega continuerà ad appoggiare il governatore lombardo?



  PAG. SUCC. >