BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

IDEE/ Campiglio: e ora la famiglia vada al "governo" del Paese

Milano, folla in attesa del Papa (InfoPhoto) Milano, folla in attesa del Papa (InfoPhoto)

Per renderci conto dell’importanza vitale della famiglia nella vita economica e sociale è sufficiente guardare alle realtà in cui il suo ruolo viene trascurato e quindi spesso manca: il prossimo convegno delle famiglie si terrà a Filadelfia, negli Stati Uniti, nel 2015, e pochi sanno che gli Stati Uniti e la Russia condividono, fra i grandi paesi, il poco invidiabile primato della frequenza più elevata nel mondo di carcerati e simultaneamente di divorzi. Con gli enormi costi umani, sociali ed economici che da ciò derivano.

Lo sviluppo di qualunque Paese ha come presupposto un consapevole investimento di risorse nell’educazione e il riconoscimento del “bene comune” generato da una struttura familiare solida: la salute della famiglia come istituzione è un segnale fedele della salute della società. L’incontro mondiale di Milano, nei suoi convegni e incontri, ha confermato l’importanza economica e sociale della famiglie: senza la stabilità economica della famiglia anche la stabilità di un potenziale ripresa sarebbe più difficile o compromessa e ci si attende ora che il potere politico prenda atto di un’opportunità che, se non riconosciuta, può diventare un freno. 

© Riproduzione Riservata.