BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Milano

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO/ Lombardia, Braga (Altroconsumo):"È un'innovazione, serve più informazione"

Fascicolo elettronico sanitario: Franca Braga di Altroconsumo ha spiegato che le difficoltà nella sua diffusione dipendono dalla carenza di informazione.

Medico, immagine di repertorio (Foto da Pixabay)Medico, immagine di repertorio (Foto da Pixabay)

Il fascicolo sanitario elettronico rappresenta un salto nel futuro. Avere la storia clinica del paziente a portata di click, una cartella a cui il medico può attingere per valutare le eventuali problematiche del cittadino che si trova innanzi, è un'opportunità da non perdere. Ne è convinta Franca Braga, responsabile del dipartimento Salute e Alimentazione di Altroconsumo, che in un dibattito con l'assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, sull'innovazione in sanità al FestivalFuturo, tenuto a Milano nell'ambito delle iniziative di Altroconsumo/Diritti in salute, ha spiegato - come riporta Adnkronos - che i problemi sulla diffusione e l'utilizzo del fascicolo elettronico "possono essere riassunti tutti in una mancanza di informazione: non si conoscono le cose e quindi non si sa trovare la soluzione".

Braga ha aggiunto che "deve essere fatto un grande lavoro di comunicazione" e che nello specifico "manca la percezione da parte del cittadino di quello che può essere il reale, concreto e semplice vantaggio del fasciolo elettronico proprio per un problema di informazione". Franca Braga ha spiegato che "facilitare davvero la vita del cittadino e delle persone significa fare dell'innovazione insieme e quindi un'innovazione che viene capita". Altroconsumo, ha detto Braga, proseguirà da parte sua "a fare un'opera di informazione e di ascolto, raccogliendo i casi e le problematiche" dal momento che "bisogna rendersi conto che la chiave è facilitare il cittadino.

© Riproduzione Riservata.