BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Al via il Motorshow 2008, il salone internazionale dell’automobile, a Bologna dal 5 al 14 dicembre

Pubblicazione:

Motorshow_R375.jpg

Sarà un’edizione all’insegna delle novità e del rinnovamento, via fondamentale per uscire dal momento complicato del mercato dell’auto, come ha confermato l’Amministratore Delegato di Promotor International Giada Michetti: “Il 33° Motor Show di Bologna si aprirà in una situazione molto delicata e di questo, come operatori al servizio del settore, abbiamo grande consapevolezza.

 

Non è la prima volta che il Motor Show arriva al termine di un’annata difficile: basti ricordare l’edizione del 1993, quando le immatricolazioni ebbero una contrazione del 29% rispetto all’anno precedente. Ciò nonostante, l’interesse del pubblico e delle Case per il Motor Show di Bologna rimase intatto. Sebbene il contesto sia diverso da quello del ‘93, la situazione che viviamo oggi è certamente difficile: si tratta infatti di un momento di cambiamento strutturale di tutta l’economia da cui anche il settore automotive uscirà profondamente modificato. Serve un cambiamento e cambiare significa confrontarsi con le problematiche legate ai grandi temi di questi anni: l’ambiente, i carburanti, la sicurezza e il contenimento dei costi, sia d’acquisto sia di gestione. Proprio per questo abbiamo pensato ad una delle grandi novità di questa edizione, Innovation Cube. Uno dei nostri compiti, come società al servizio del settore, è quello di mettere a disposizione delle Aziende un contenitore sorprendente come il Motor Show, dove i Costruttori possano dare la massima visibilità possibile ai propri investimenti sfruttando appieno le potenzialità offerte dalla collocazione baricentrica della città che lo ospita e che consente un afflusso di pubblico sempre straordinario.


Giada Michetti si è poi concentrata sui contenuti della manifestazione: “Siamo estremamente soddisfatti in termini di spazi espositivi e di presenza di marchi automobilistici, poiché saranno 51 i Brand che esporranno al Motor Show, che rappresentano il 94.4% delle quote di mercato in Italia nel periodo di riferimento gennaio/ottobre 2008”. Molti anche gli appuntamenti sportivi, da sempre un richiamo per un folto pubblico di appassionati, giovani e non. “Siamo inoltre molto soddisfatti per quanto concerne il calendario di appuntamenti sportivi, con alcuni momenti davvero eccezionali che ormai al Motor Show sembrano essere diventati “normali” come la Ferrari che gira in una pista vera e propria, come la partecipazione del campione del mondo rally Sebastien Loeb che viene a Bologna per partecipare al Memorial Bettega, il nostro rally indoor, o ancora come la concentrazione di campioni dello sport motoristico e non, che al Motor Show si cimentano in discipline sportive spettacolari, come ad esempio il drifting e il freestyle”. Da quest’anno prenderà il via Innovation Cube, un’inedita iniziativa fieristica, realizzata in collaborazione con H2Roma, che mette in luce la tecnologia del prodotto auto, rendendola comprensibile per il pubblico e che concentrerà la propria attenzione su quattro temi chiave - ecocompatibilità, infomobilità, sicurezza e design.


Nel 2007 i visitatori hanno fatto più di 57.000 test drive: per questa edizione saranno a disposizione del pubblico 11 aree esterne con 16 Aziende coinvolte, che mettono a disposizione i loro prodotti, dalla vettura sportiva al Suv. Nelle aree esterne l’accento sarà posto anche sulla sicurezza stradale attiva e passiva e sulla guida sicura, temi molto cari al Motor Show già da diversi anni. L’unica cosa invariata, giustamente visto la crisi, il prezzo del biglietto.
 



© Riproduzione Riservata.