BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MC Sport Line, Maserati dal DNA sportivo

Pubblicazione:

Maserati 2R_375.jpg

Maserati presenta MC Sport Line, la nuova nata della casa del tridente dall’anima agonistica. Pensata per quei clienti che desiderano esibire la propria passione sportiva attraverso un’immagine dinamica, la “MC Sport Line” si fa apprezzare per le soluzioni tecniche adottate che aumentano il divertimento di guida senza compromessi.
Il nome “MC Sport Line” racchiude l’esperienza acquisita sui campi di gara dai tecnici di Maserati Corse di cui ci si è avvalsi per la progettazione dei componenti funzionali. Anche sotto il profilo stilistico i designer Maserati hanno tratto ispirazione dal mondo delle corse: non è quindi casuale l’ampio utilizzo della fibra di carbonio, da sempre apprezzata dagli appassionati per il suo rimando alle competizioni.
La GranTurismo S, oggi massima espressione delle prestazioni stradali Maserati, è il modello scelto per presentare al grande pubblico le prime proposte di allestimento del catalogo “MC Sport Line,” che nel corso dell’anno 2009 sarà ampliato nell’offerta ed esteso a tutta la gamma Maserati.
Dall’inizio dell’anno prossimo il cliente della GranTurismo S potrà quindi scegliere di personalizzare in chiave sportiva sia gli esterni sia gli interni e, se lo desidera, anche la meccanica della propria vettura.
L’aerodinamica della GranTurismo S potrà essere modificata con l’aggiunta di appendici anteriori e posteriori realizzate in fibra di carbonio, che beneficiano dei test in pista effettuati con la GranTurismo MC Concept. La nuova aerodinamica, oltre ad ottimizzare il carico verticale, caratterizza fortemente l’estetica della vettura. In tal senso contribuiscono anche le minigonne con parte centrale verniciata in nero opaco, che dona dinamicità alla vista laterale.
L’aspetto sportivo degli esterni può essere completato con le calotte degli specchi retrovisori e le maniglie della porta, anch’esse realizzate in carbonio. La tonalità scura del carbonio è ripresa dalla verniciatura nero lucido dei cerchi ruota da 20”, che si abbina perfettamente alla dark line esterna.
Il battitacco in carbonio con la scritta “MC Sport Line” comunica che si sta entrando in un ambiente diverso, in cui la fibra di carbonio marchia i pannelli porta, la plancia ed il tunnel centrale. In carbonio sono realizzati la corona del volante e le palette del cambio elettro-attuato, così come il corpo dello strumento. La plancia e i pannelli della porta sono segnati da modanature, anch’esse in carbonio. Volgendo lo sguardo sul tunnel, la fibra di carbonio domina tutta la parte centrale enfatizzando la brillantezza delle cromature. In alluminio lavorato dal pieno è invece la pedaliera, firmata “MC”, completa di poggia-piede sinistro.
Sotto la “pelle” il reparto sospensioni della GranTurismo S è stato irrigidito lavorando su molle, ammortizzatori e barre anti-rollio, con conseguente abbassamento di 10 millimetri; il nuovo assetto è accoppiato ad una taratura specifica dell’MSP che lascia al pilota un maggiore grado di libertà. Grazie a questo intervento le doti stradali della GranTurismo S raggiungono un livello senza compromessi in fatto di handling e piacere di guida.
Tutti i componenti elencati sono disponibili in kit di personalizzazione, secondo le indicazioni dei designer Maserati; oppure singolarmente per meglio assecondare i gusti personali di ciascun cliente.

La Maserati punta a ridurre consumi ed emissioni delle proprie vetture
Il rispetto dell’ambiente è un valore fondamentale per la Maserati: per questa ragione la Casa del Tridente ha impostato un piano di sviluppo, da realizzare nell’arco dei prossimi cinque anni, mirato all’abbattimento dei consumi e delle emissioni di CO2 sulle proprie vetture.
Il progetto riguarda in particolare l’evoluzione dei propulsori, con l’obiettivo di migliorarne il rendimento meccanico e termodinamico, operando sulla fluidodinamica interna e attraverso l’adozione di nuove strategie nella gestione termica ed elettronica del motore e dei componenti ausiliari. Su questo fronte, la Maserati sta inoltre analizzando la possibilità di utilizzare, in futuro, miscele con percentuali più elevate di biocombustibili.
Per quanto riguarda il veicolo l’attenzione è concentrata sulla riduzione del peso e della resistenza all’avanzamento, aree di intervento in cui la Casa modenese raggiunge traguardi significativi grazie all’impiego sempre più esteso di materiali leggeri e innovativi e compiendo studi approfonditi su aerodinamica, rolling resistance e attriti interni dei propri modelli.
Il piano orientato alla salvaguardia dell’ambiente prevede inoltre un utilizzo sempre più elevato di materiali facilmente riciclabili e di componenti naturali, soprattutto nelle parti interne che sono maggiormente a contatto con il cliente (fibre tessili naturali, legno, pelle).
La progettazione delle vetture Maserati segue infine il concetto del “design for recycling”, che tiene in considerazione la facilità di smontaggio delle automobili a fine vita e la possibilità di identificazione dei materiali, per poterne separare le diverse tipologie in maniera efficace per un successivo riutilizzo.
Nella progettazione degli ultimi modelli si è ottenuto un sostanziale miglioramento in termini di risparmio di carburante in modalità di guida extra-urbana, con una riduzione del 9% per la Quattroporte Automatica e la Quattroporte Sport GT S, e di un ulteriore 3% per quanto riguarda la GranTurismo.
 



© Riproduzione Riservata.