BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FORMULA 1/ Le Ferrari in Turchia puntano a una nuova doppietta

Pubblicazione:

Massa-Raikkonen_FN1.jpg

Il mondiale di F1 sbarca a Istanbul, dove si svolgerà la quarta edizione del Gran premio di Turchia. Rispetto a quanto avvenuto nelle precedenti edizioni la gara di quest’anno è stata anticipata da agosto a maggio. Temperature, quindi, più miti e riferimenti, soprattutto per quanto riguarda le gomme, da reinterpretare. Il circuito di Istanbul, si presenta come uno fra i più belli e spettacolari dell’intero circus di F1, con lunghi rettilinei e staccate al limite, dove si potranno tentare i sorpassi, ormai molto rari in questa F1 moderna. Lunghi rettilinei che si alternano a curve a lungo raggio che impegneranno piloti e autovetture.

Nel GP di Spagna si è visto il netto dominio delle Ferrari, con la doppietta messa a segno da Raikkonen e Massa, che ha portato il pilota finlandese ad allungare in classifica. Dopo un avvio di stagione non proprio brillante, la Ferrari è tornata a dominare e se non fosse stato per l’errore di Massa nel GP della Malesia, parleremmo di 3 gran premi e di altrettante doppiette. Buona anche la prova della Renault, con Alonso secondo dietro a Raikkonen, autore della pole nelle qualifiche di sabato, e protagonista in gara fino al momento del ritiro, avvenuto per noie al motore.

Riscatto anche per Lewis Hamilton. Il pilota inglese, vincitore del GP d’apertura in Australia. In Spagna era atteso ad una prova d’orgoglio, dopo la deludente prestazione nel GP del Bahrain dove, per recuperare posizioni per aver sbagliato la partenza, andava a tamponare proprio la Renault di Alonso. Sosta ai box e niente punti in classifica.
«In molti hanno messo in discussione la mia abilità di pilota, ma si sbagliano. Non sono un superman, ma credo di avere le carte in regola per vincere un campionato del mondo. Ora abbiamo trovato la strada giusta e la monoposto è più veloce di prima. Io darò il massimo». L’impressione è che, per ora, contro una Ferrari così in palla ci sia poco da fare.
 
Non è andato a podio in Spagna il polacco Kubica con la sua BMW, ma la macchina sta crescendo e in Turchia l’obiettivo è nuovamente quello di centrare il podio. Se poi il gradino è quello più alto non sarebbe immeritato.
 
Insomma, in Turchia vedremo molto probabilmente le rosse di nuovo protagoniste. La pista piace particolarmente al brasiliano Massa, che qui ha vinto le ultime due edizioni del Gran Premio. «Non c’è bisogno di fantasticare molto per indovinare quale sia il mio obiettivo per il weekend: realizzare una tripletta di vittorie qui in Turchia! Potrebbe succedere, ma non si può mai essere sicuri. Nell’ultima gara, partendo in terza posizione sulla griglia di partenza, non sono riuscito a vincere su una pista in cui sorpassare è molto difficile. Qui la situazione è un po’ diversa. Il circuito di Istanbul è ovviamente molto speciale per me. E’ lì che nel 2006 ho ottenuto la mia prima vittoria personale in Formula 1 e poi mi sono ripetuto lo scorso anno, in entrambe le occasioni partendo dalla pole.»
 
La Ferrari, come annunciato dal team manager Luca Baldisseri, per la trasferta in Turchia, non adotterà il nuovo musetto con l’apertura. «Il nuovo musetto ha funzionato bene - ha detto Baldisserri -, ma come ho detto a Barcellona, dove lo abbiamo usato per la prima volta, lo utilizzeremo solo su circuiti dove stimiamo ci porterà un vantaggio rispetto ad un componente più convenzionale».
 
E’ carico anche Kimi Raikkonen, leader del mondiale: «A Barcellona abbiamo avuto un weekend perfetto, sia io sia la squadra – ha dichiarato il finlandese dalle pagine del suo sito - . Ora vogliamo mantenere questo ritmo e daremo il massimo per riuscirci. La pole position mi ha aiutato molto e sembra che, partire davanti a tutti, sia una condizione necessaria per vincere anche a Istanbul.  Dopo quattro gare ho conquistato due vittorie e un secondo posto e i miei 29 punti mi consentono di guidare la classifica con un vantaggio di nove lunghezze. Sono molto contento di come siano andate le cose finora ma so bene che la situazione può cambiare in un attimo. Dobbiamo continuare a spingere al 100% per rimanere davanti ai nostri avversari. Il nostro obiettivo è quello di fare la doppietta e ce la metteremo tutta per riuscirci».
 
Buone notizie anche per l’altro finlandese Kovalainen. Dopo il bruttissimo incidente patito a Barcellona, uscita di pista per un problema al cerchione anteriore sinistro e gran botta contro le barriere di protezione, la commissione medica ha dato parere favorevole al pilota per prendere parte al GP di Turchia.
 
Unica nota dolente, l’annuncio dato dalla scuderia Super Aguri del ritiro definitivo dalle competizioni: I motivi? Economici.
 
La classifica piloti
 
K.Raikkonen  29, L.Hamilton 20, R.Kubica 19, F.Massa 8
 
 
Albo d’oro del Gp di Turchia
2005 Kimi Raikkonen – McLaren Mercedes
2006 Felipe Massa – Ferrari
2007 Felipe Massa – Ferrari
 
Gli orari per il Gran Premio
 
Venerdi' 9 Maggio
09:00-10:30 Prove Libere 1 Sessione - Diretta su Sky Sport 2
13:00-14:30 Prove Libere 2 Sessione - Diretta su Sky Sport 2
 
Sabato 10 Maggio
10:00-11:00 Prove Libere 3 Sessione - Diretta su Sky Sport 2
13:00-14:00 Qualifiche - Diretta su Sky Sport 2 e Rai Due
 
Domenica 11 Maggio
14:00 Gara - Diretta su Sky Sport 2 e Rai Uno
 
(Maurizio Saporiti)

 

< br/>
© Riproduzione Riservata.