BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AUDI/ La A6 si migliora: nuovo look, nuovi motori e bassi consumi

Pubblicazione:

audiR375_03set08.jpg

Il design rivisto è caratterizzato da una serie di nuovi elementi dal carattere forte in linea con la spiccata personalità della A6. La griglia single-frame, i paraurti, le prese d’aria e i fendinebbia sono stati rivisti,

le luci di marcia diurne xeno plus con tecnologia LED, disponibili come optional, sono state riprogettate e ora sono poste su fasce orizzontali, ognuna a 6 LED. Tra gli altri optional vi sono l’“Audi adaptive light”, un sistema dinamico delle luci in curva, e l’assistente per le luci abbaglianti, un dispositivo che, quando necessario, passa automaticamente dalle luci abbaglianti alle anabbaglianti.

La linea dinamica della A6 è ulteriormente sottolineata da una modanatura orizzontale in color alluminio che percorre la superficie del cofano da parte a parte. Le generose dimensioni della berlina non sono cambiate molto: la vettura è lunga 4,93 m, larga 1,86 m e alta 1,46 m.

Il restyling al posteriore ha interessato il vano bagagli, dal profilo più morbido, la modanatura cromata sul paraurti, l’ampio diffusore e i terminali di scarico diritti. Anche il gruppo ottico posteriore con tecnologia LED, suddiviso in due parti, presenta ora un nuovo look: la forma è stretta e allungata, e si stringe verso le fiancate della berlina. Per gli esterni si può scegliere tra 13 colori, di cui cinque nuovi.

Gli interni sono spaziosi, caratterizzati da linee pulite ed eleganti e da una perfetta qualità di lavorazione, inconfondibile in casa Audi. I sedili posteriori sono estremamente comodi e la nuova forma degli appoggiatesta migliorano la visuale posteriore del guidatore.

Il quadro strumenti presenta una grafica con risoluzione superiore; la nuova cornice, inoltre, mette in risalto il display (a colori nel sistema di navigazione MMI, disponibile come optional). Le finiture cromate, inserite elegantemente anche sulle razze del volante, danno un tocco di classe ulteriore alla vettura.

Per chi preferisce uno stile di guida più grintoso, Audi offre attualmente il pacchetto sportivo S line. Il pacchetto comprende alcuni elementi che esaltano le prestazioni della vettura, come i cerchi da 18” e le sospensioni sportive che ribassano l’altezza da terra di 30 mm. I sedili sportivi, le modanature e i rivestimenti conferiscono agli interni, caratterizzati da rifiniture nere, un tocco ancora più esclusivo.


 

Punto di forza della nuova versione della A6 è l’ampia scelta delle motorizzazioni con tecnologie FSI, TFSI e TDI all’avanguardia: la gamma comprende sei motori benzina e quatto motori Turbodiesel a iniezione diretta con la possibilità di scegliere tra quattro, sei o otto cilindri.

Propulsori ottimizzati, dunque, per ridurre al minimo i consumi (circa il 12% in meno in tutta la famiglia A6) senza nulla togliere al piacere della guida.

Il motore benzina di base è il 2.0 TFSI, un propulsore quattro cilindri con turbocompressore da 170 CV (125 kW). Il più potente invece è il 4.2 FSI, un motore V8 della potenza di 350 CV (257 kW). I modelli Audi V6 possono essere equipaggiati con i due nuovi motori 2.8 FSI: la versione da 190 CV (140 kW) o quella da 220 CV (162 kW). Entrambi i propulsori sono dotati dell’innovativo Audi Valvelift System (AVS), dispositivo che controlla l’alzata delle valvole in modo da aumentare la coppia e ridurre i consumi di carburante. Indipendentemente dalla versione del motore 2.8 FSI montata sulla A6 berlina, il consumo medio di carburante si attesta a soli 8,2 litri ogni 100 km per la versione da 190 CV con cambio manuale a 6 marce, e 8,4 litri ogni 100 km per il motore da 220 CV con cambio multitronic CVT.

Con una cilindrata di 3 litri e una potenza di 290 CV (213 kW), il motore V6 è una novità estremamente interessante. Questo nuovo 3.0 TFSI è infatti dotato di un compressore meccanico. D’ora in poi, quindi, la “T” non indicherà esclusivamente un motore turbocompresso, bensì sovralimentato. Il motore 3.0 TFSI è associato a un cambio tiptronic e alla trasmissione quattro. La A6 berlina passa da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi raggiungendo la velocità massima, regolata elettronicamente, di 250 km/h. Alcuni anni fa questo tipo di prestazione sarebbe stata impensabile anche per un motore a otto cilindri. Con un consumo di 9,5 litri ogni 100 km nel ciclo UE, il motore sovralimentato V6 risulta incredibilmente parsimonioso. La combinazione di prestazioni dinamiche e consumi ridotti nel propulsore 3.0 TFSI è un esempio della strategia vincente volta all’efficienza della Audi.


 

I motori TDI montati sulla A6 sono un’ulteriore prova della capacità della Audi di unire prestazioni sportive ed efficienza. Il carburante viene iniettato da un sistema Common Rail estremamente sofisticato e silenzioso con iniettori piezo ad azione rapida e una pressione di iniezione di 1.800 bar.

I due motori V6 TDI, il 2.7 TDI 190 CV (140 kW) e il 3.0 TDI 240 CV (176 kW), hanno una coppia massima di 380 e 450 Nm rispettivamente.

Il motore base della gamma diesel è il quattro cilindri 2.0 TDI, disponibile in due versioni: da 170 CV (125 kW) e da 136 CV (100 kW). La versione base è il modello 2.0 TDIe, dove “e” sta per efficienza. Si tratta di una vettura con cambio manuale a sei marce o con cambio automatico multitronic, in grado di trasferire fino a 320 Nm di coppia alle ruote anteriori. Con il multitronic, passa da 0 a 100 km/h in 9,9 secondi raggiungendo una velocità massima di 204 km/h. Nonostante queste prestazioni, il consumo medio con cambio manuale è di soli 5,3 litri ogni 100 km, con un’emissione di circa 139 g di CO2 per chilometro.


 

La trazione integrale quattro è disponibile per tutti i propulsori con potenza di 190 CV o superiore, ed è abbinata di serie ai motori high-end. Questa trasmissione rivisitata assicura alla A6 caratteristiche di guida eccezionali, stabilità unica e massima sicurezza. In condizioni normali, la coppia viene ripartita per il 40% sulle ruote anteriori e il 60% su quelle posteriori. Il differenziale Torsen a funzionamento meccanico trasferisce immediatamente la maggior parte della potenza all’asse che ne ha più necessità, garantendo la trazione migliore quando richiesto e, in casi estremi, trasferendo fino al 65% di coppia all’asse anteriore oppure 85% a quello posteriore.


 

La A6 può essere dotata di sospensioni pneumatiche adattive che consentono al guidatore di scegliere tra tre diverse tarature. I motori ad alte prestazioni sono abbinati a un impianto frenante maggiorato. La vettura può anche essere equipaggiata con un sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici, completamente esente da usura e manutenzione.


 

La Audi ha integrato nuovi sistemi di assistenza tecnologicamente avanzati. Il nuovo “Audi side assist”, ad esempio, supporta il guidatore nelle manovre di cambio corsia a una velocità superiore a 60 km/h, assicurando così una guida più piacevole e priva di stress. Grazie ai sensori radar, infatti, l’“Audi side assist” è in grado di rilevare la presenza di altri veicoli fino a 50 metri di distanza. Al cambio di corsia, quindi, si accende una spia luminosa posta sullo specchietto retrovisore esterno. L’“Audi lane assist” supporta il guidatore nel mantenere la corsia di marcia; l’“Adaptive cruise control” aiuta a mantenere costante la distanza dal veicolo che precede; il sistema di ausilio al parcheggio, l’“Audi Parking System advanced”, utilizza una telecamera posteriore.

La A6 è, inoltre, dotata del sistema MMI di ultima generazione, compreso il sistema di navigazione MMI plus, il top della gamma..

La maggior parte delle nuove caratteristiche della berlina A6 è presente anche su altri due modelli: la versatile A6 allroad quattro e la dinamica S6. La A6 allroad quattro può essere equipaggiata con il nuovo motore 3.0 TFSI 290 CV, oppure con uno dei due potenti propulsori Diesel V6 TDI. Nella S6 il motore V10 eroga una potenza di 435 CV. L’A6 2009 sarà disponibile presso i concessionari entro fine dell’anno, con prezzi, indicativi, a partire da 37.500,00 euro.

 

Maurizio Saporiti



© Riproduzione Riservata.