BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Nuova Fiesta ECOnetic: risparmio di carburante e rispetto dell'ambiente

Pubblicazione:

Fiesta_econeticR375_30sett08.jpg

Al Salone dell’auto di Parigi di quest’anno fa il suo debutto la nuova Fiesta ECOnetic che, migliorata nello stile e nei livelli di emissioni di CO2, si presenta come l’autovettura di Ford Europa con i consumi più bassi di tutti i tempi.
Alimentata da una versione a calibrazione speciale del motore Duratorq TDCi da 1.6 litri con 90 cavalli, combinato con un filtro antiparticolato diesel con catalizzatore ossidante, la Fiesta dai consumi più efficienti mai prodotta da Ford può percorrere 100 chilometri utilizzando soltanto 3,7 litri di carburante nel ciclo combinato EC. Al risparmio di carburante si abbina un livello di emissioni di CO2 leader della categoria, con 98 g/km, che consacra la Fiesta ECOnetic come il veicolo a emissioni più basse di CO2 sia nel proprio segmento che nella gamma europea di Ford.
Rispetto al motore TDCi da 1.6 litri della Fiesta della generazione precedente, la Fiesta ECOnetic consumerà 160 litri di carburante in meno su 20.000 km, con un risparmio significativo nella guida quotidiana in un’epoca in cui tagliare sui costi per il carburante diventa una necessità.
Il risparmio di carburante sulle autostrade extraurbane è persino più consistente, dato che la Fiesta ECOnetic consuma appena 3,2 litri per percorrere 100 chilometri.  Tale efficienza non è stata però ottenuta a discapito della qualità di guida o delle prestazioni, visto che la Fiesta ECOnetic passa da 0 a 100 km/h in 12,3 secondi e raggiunge una velocità massima di 178 km/h.
La Fiesta, infatti, ha conservato la stessa attenzione ai dettagli dei precedenti modelli ECOnetic, con in più un’aerodinamica migliore, pneumatici con bassa resistenza al rotolamento e una lubrificazione migliorata, che hanno quindi consentito di ridurre le emissioni di CO2 e il consumo di carburante.  L’altezza di guida abbassata e alcuni dettagli aerodinamici come i copricerchi e i deflettori delle ruote permangono nel già efficiente coefficiente di resistenza (Cd) di 0,33 della Fiesta.
Allo stesso tempo, i pneumatici con bassa resistenza al rotolamento nell’economico profilo 175/65 R14, un rapporto di trasmissione finale della guida allungato e lubrificanti speciali consentono di ottenere dal sistema di propulsione prestazioni efficienti, in particolare nei viaggi in autostrada.  In collaborazione con il partner del settore dell’energia BP, Ford ha sviluppato per i modelli ECOnetic oli a bassa viscosità per la trasmissione e a basso attrito per il motore.
Grazie a queste modifiche Fiesta ECOnetic è in grado di offrire un livello di efficienza leader nella categoria di riferimento, senza però compromettere la qualità di guida, lo stile o la praticità della gamma Fiesta principale. 
Non è soltanto la versione ECOnetic della nuova Fiesta ad avere beneficiato dalle iniziative di sostenibilità di Ford Europa: tutte le nuove Fiesta presentano il sistema EPAS (Electric Power Assist Steering, servosterzo elettronico), il quale utilizza una quantità decisamente inferiore di carburante e potenza del motore rispetto a un tradizionale sterzo idraulico, senza compromettere la dinamica di guida né la sterzata.
L’ampio utilizzo di acciai ad alta resistenza e la tendenza alla riduzione di peso hanno inoltre consentito di limare 40 chilogrammi dalla massa della nuova Fiesta rispetto al modello precedente, nonostante i miglioramenti delle dotazioni di sicurezza e il maggiore livello di isolamento acustico.

Produzione alimentata da fonti rinnovabili
La sostenibilità è stato uno dei criteri guida non solo nello sviluppo della nuova Fiesta, ma anche per gli impianti utilizzati per la sua produzione. Il Dagenham Diesel Centre Ford in Gran Bretagna produce i motori Duratorq TDCi per la nuova Fiesta e ottiene tutta l’elettricità che consuma da fonti rinnovabili, con due turbine eoliche dedicate e il progetto di costruirne una terza.
Ford ricorre inoltre all’elettricità rinnovabile per coprire l’intero fabbisogno energetico degli impianti di progettazione e di produzione della Fiesta a Colonia, in Germania. Grazie a tale iniziativa, Ford potrà ridurre le emissioni di CO2 di 190.000 tonnellate l’anno.
Il dott. Wolfgang Schneider, Vice Presidente della divisione Affari legali, governativi e ambientali di Ford Europa, ha dichiarato: “La nuova Fiesta è l’esempio più riuscito fino a oggi dell’impegno e dell’investimento dedicati da Ford Europa alla mobilità sostenibile. La Fiesta ECOnetic è una scelta irresistibile ed elegante, ma senza compromessi per i clienti; offre livelli di emissioni di CO2 leader nella categoria e risparmi reali, oltre a beneficiare del nostro investimento in impianti di produzione efficienti”.
La nuova Fiesta ECOnetic verrà messa in vendita in Europa nel corso dell’anno e andrà a completare una trilogia iniziale di modelli di produzione nella gamma europea di veicoli dell’azienda che include inoltre una Ford Mondeo ECOnetic (139 g/km) e una Ford Focus ECOnetic (115 g/km).

(Maurizio Saporiti)



© Riproduzione Riservata.