BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AUTO/ Renault Megane Coupé R.S: grintosa in strada e in pista

Pubblicazione:

renault%20Megane%20Sport_R375.jpg
<< Prima pagina

 

Il telaio Sport beneficia di valori specifici di settaggio degli ammortizzatori e di rigidità delle molle delle sospensioni. Il diametro della barra antirollio anteriore è di 23 mm. La rigidità delle molle delle sospensioni è di 19 mm/100 DaN all’anteriore e di 25 mm/100 DaN posteriormente. Rispetto a New Mégane Coupé TCe 180, la rigidità antirollio del modello è stata aumentata di 12,5%.

 

Il telaio Cup con differenziale autobloccante

 

Destinato agli appassionati della guida estrema e dei circuiti, il telaio Cup beneficia di regolazioni specifiche, idonee ad un utilizzo più intenso. Rispetto al telaio Sport, la barra anti-rollio, portata a 24,2 mm, consente di accrescere del 13% la rigidità antirollio anteriore. Specifici anche gli ammortizzatori, con una rigidità delle molle delle sospensioni aumentata, rispetto al telaio Sport, del 35% anteriormente e del 38% posteriormente. Il retrotreno presenta, inoltre, una rigidità antirollio maggiorata del 7% rispetto al telaio Sport: complessivamente, la rigidità antirollio del telaio Cup è superiore del 15% a quella del telaio Sport. Equipaggiata con differenziale autobloccante, Mégane Coupé R.S. telaio Cup non si è mai tanto avvicinata alle auto da competizione: integralmente dedicato alla motricità, questo dispositivo consente di conservare un’efficacia ineccepibile, qualunque siano le condizioni di aderenza, il tipo di guida o il genere di curva.

 

L’associazione del differenziale autobloccante e dell’avantreno ad asse indipendente consente al tempo stesso di minimizzare gli effetti indotti da tali condizioni esterne e di sfruttare appieno il guadagno di motricità, rendendo più sicuro il comportamento dell’auto. Il differenziale autobloccante offre, inoltre, un guadagno in termini di stabilità in frenata. Il suo innesco immediato ritarda e limita l’intervento dell’ASR in accelerazione sotto forte carico e dell’ESP all’ingresso in curva, preservando in tal modo tutto il potenziale dell’impianto frenante. In curva si ottiene, così, un incremento del potenziale di sterzata che consente di accelerare in modo più tempestivo e deciso.

 

Un impianto frenante sovradimensionato

 

Un’auto sportiva deve disporre di un impianto frenante caratterizzato da mordente e resistenza; quello di Mégane Coupé R.S. è sovradimensionato, con pinze anteriori a 4 pistoni Brembo e dischi autoventilanti e forati da 340 mm, il diametro più importante proposto sul segmento delle sportive compatte. I dischi dei freni sono scanalati sul telaio Cup con differenziale autobloccante; l’assistenza all’impianto frenante è garantita da un servofreno da 11’’ che genera una pressione massima nel circuito. Posteriormente, Mégane Coupé R.S. dispone di freni con dischi di 290 mm, anch’essi scanalati sul telaio Cup. Parallelamente alle evoluzioni del telaio e all’introduzione del differenziale autobloccante, è stato anche modificato il settaggio del servosterzo ad assistenza elettrica, nella prospettiva di garantire una progressività più lineare nella forza applicata, a vantaggio della precisione di guida.

 

CONTINUA LA LETTURA CLICCANDO IL PULSANTE QUI SOTTO

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >