BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

F1/Hamilton in pole sul nuovo circuito di Abu Dhabi. Ferrari imbarazzanti

Pubblicazione:

Hamilton%20Qualifiche%20Abu%20Dhabi_R375.jpg

Lewis Hamilton si conferma il più veloce di tutti anche nelle qualifiche del Granprermio degli Emirati Arabi di Abu Dhabi, ultimo appuntamento stagionale di F1. A giochi ormai fatti, con Jenson Button e la Brawn GP già Campioni del Mondo, il pilota britannico della McLaren conferma la validità della sua vettura su questo nuovo e splendido circuito, prendendosi anche la pole con il tempo di 1’40”948 e lasciando a più di sei decimi la Red Bull di Vettel. La supremazia della McLaren non è mai stata messa in discussione in nessuna delle tre manches di qualifica e così per l’ormai ex campione del mondo è arrivata la quarta pole stagionale. Tutti felici in casa McLaren perché il terzo posto nella classifica costruttori, visto anche la pessima prestazione della Ferrari, sembra ora a portata di mano. Buona anche la prestazione di Mark Webber, terzo con l’altra Red Bull, davanti alla prima delle due Brawn GP, quella di Barrichello. Terza fila per il fresco campione del mondo Jenson Button e per Jarno Trulli con la Toyota. Quarta fila targata BMW con Kubica e Heidfeld e a chiudere la top ten il solito Nico Rosberg in procinto di passare alla scuderia campione del mondo e il sorprendente Sebastien Buemi al volante della Toro Rosso. In casa Ferrari si attende con ansia la fine di una stagione malandata, iniziata male e che sta per finire come era cominciata se non peggio. Con Kimi undicesimo e Fisichella ultimo (il povero Badoer, in fondo, non ha fatto peggio di Giancarlo) il terzo posto nella classifica costruttori, a meno di colpi di scena in gara, appare ormai lontano. Messo male anche il povero Alonso, neo acquisto della scuderia di Maranello, eliminato, con la sua Renault, già alla fine della Q1.

 

La griglia di partenza 

                                                                        Q1             Q2            Q3

1 Lewis Hamilton (GBR-McLaren-Merc.) 1’39”873 1’39”695 1’40”948

2 Sebastian Vettel (GER-Red Bull-Renault) 1’40”666 1’39”984 1’41”615

 

3 Mark Webber (AUS-RBR-Renault) 1’40”667 1’40”272 1’41”726

4 Rubens Barrichello (BRA-Brawn-Merc.) 1’40”574 1’40”421 1’41”786

 

5 Jenson Button (GBR-Brawn-Mercedes) 1’40”378 1’40”148 1’41”892

6 Jarno Trulli (ITA-Toyota) 1’40”517 1’40”373 1’41”897

 

7 Robert Kubica (POL-BMW Sauber) 1’40”520 1’40”545 1’41”992

8 Nick Heidfeld (GER-BMW Sauber) 1’40”558 1’40”635 1’42”343

 

9 Nico Rosberg (GER-Williams-Toyota) 1’40”842 1’40”661 1’42”583

10 Sebastien Buemi (SWI-Toro R.-Ferrari) 1’40”908 1’40”430 1’42”713

 

11 Kimi Räikkönen (FIN-Ferrari) 1’41”100 1’40”726

12 Kamui Kobayashi (JPN-Toyota) 1’41”035 1’40”777

 

13 Heikki Kovalainen (FIN-McLaren-Merc.) 1’40”808 1’40”983

14 Kazuki Nakajima (JPN-Williams-Toyota) 1’41”096 1’41”148

 

15 Jaime Alguersuari (FRA-Toro Rosso) 1’41”503 1‘41”689

16 Fernando (SPA-Alonso Renault) 1’24”951

 

17 Vitantonio Liuzzi (ITA-Force India-Merc) 1’41”701

18 Adrian Sutil (GER-Force India-Merc.) 1’41”863

 

19 Romain Grosjean (FRA-Renault) 1’41”950

20 Giancarlo Fisichella (ITA-Ferrari) 1’42”184



© Riproduzione Riservata.