BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Ducati Cucciolo by Italwin: La prima Ducati rivive in una bicicletta elettrica

Pubblicazione:

Cucciolo_R375.jpg

Era il 1945, nel periodo difficile del dopoguerra. La fabbrica della Ducati, la cui produzione fino ad allora si era concentrata su radio e componenti elettrici, era stata distrutta dai bombardamenti e la ricostruzione appariva alquanto difficoltosa. Grazie però all’intuito dell’Avv. Aldo Farinelli ed all’ingegno di un coraggioso progettista, Aldo Leoni, che riuscì a sviluppare un prototipo di motore ausiliario da montare su qualsiasi modello di bicicletta, la Ducati ebbe una svolta decisiva nel suo percorso. Tale progetto presentava infatti numerosi vantaggi rispetto alla concorrenza, in particolare per quanto riguarda il ciclo a quattro tempi e il cambio a due marce, che sfruttava appieno la potenza del motore. La Ducati, quindi, si mise in società con un'altra azienda italiana, la SIATA, per produrre il Cucciolo. Nel 1946 la Ducati aveva rilevato tutti i diritti di produzione del Cucciolo e da lì nacque la storia delle moto Ducati, oggi in mostra al Museo presso lo stabilimento di Borgo Panigale. Oggi come allora due aziende italiane, rispettivamente leader nel proprio settore, uniscono le loro forze per rivoluzionare i costumi e innovare la mobilità urbana. Grazie infatti all’accordo triennale tra Ducati Motor Holding e Italwin Group, il Cucciolo è tornato e, come citava il messaggio pubblicitario dell’epoca, “vi porterà ovunque”. Dopo il successo di City Pearl, la bicicletta a pedalata assistita presentata lo scorso settembre all’ECMA di Milano, Italwin rielabora in un seducente stile vintage la bicicletta elettrica, che viene proposta in un unico colore, rosso, come le prime moto Cucciolo. Realizzata in collaborazione tra il designer di Italwin e il Ducati Design Center, vanta un look assolutamente distintivo che completa una serie di caratteristiche e peculiarità tecniche derivanti dall’esperienza e credibilità del gruppo Italwin. La Bicicletta Elettrica Ducati Cucciolo by Italwin ha il telaio in alluminio e la batteria è alloggiata sul portapacchi posteriore tanto che a prima vista sembra una bicicletta tradizionale. Inoltre Cucciolo è impreziosita con selle, manopole e borsellino portattrezzi Brooks, storica azienda inglese punto di riferimento per tutti i cultori delle biciclette vintage, che realizza accessori e selle particolari lavorate a mano in cuoio. La Bicicletta Elettrica Ducati Cucciolo by Italwin rappresenta un inimitabile oggetto del desiderio grazie al perfetto equilibrio di forme, tecnologie, ecosotenibilità ed innovazione con un tocco di eleganza. La commercializzazione di questo prodotto è prevista a partire dai primi mesi del 2010 per il mercato Europeo, attraverso una selezionata rete di rivenditori specializzati nel settore ciclo oltre ad una selezione di Ducati Store.

 

Caratteristiche tecniche

Velocità massima raggiungibile: 24 km/h

Autonomia: 35 Km (fast-mode), 55 Km (slow-mode)

Motore: brushless 250W

Batteria estraibile: Li-ion Panasonic 36V, 9Ah

Tempo di ricarica: 6 h

Peso batteria: kg 3,5

Telaio: aluminium 6061

Cambio: Shimano Nexus 3-speed

Ruote: 26” x 1,5”

Peso totale: 24 kg

sella: Brooks

Manopole: Brooks

Borsellino attrezzi: Brooks

 

Dimensioni

Lunghezza: cm 176

Larghezza manubrio: cm 63

Altezza minima manubrio: cm 104

Altezza massima manubrio: cm 109

Altezza minima sella: cm 87

Centro guarnitura – fine telaio: cm 43



© Riproduzione Riservata.