BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MOTO/ Aprilia Mana GT 850: fatta per stare in sella

Pubblicazione:

Aprilia%20Mana%20850%20GT_R375%20copia.jpg

Un concetto motociclistico completamente inedito, geniale, unito all’estrema attenzione ai bisogni del motociclista e della sua propensione alla modernità: Mana 850 è la moto totale nata per offrire nuove emozioni a tutte le tipologie di utente. Cambio sequenziale/automatico Sportgear, pinze freno radiali, vano portacasco, forcella a steli rovesciati, Aprilia Mana coniuga al meglio le potenzialità della moto con una funzionalità ed una flessibilità di utilizzo senza confronti. Un’elegante semicarenatura perfettamente integrata nella linea della moto arriva a proteggere pilota e passeggero nei lunghi trasferimenti così come nell’uso giornaliero, aumentandone la vocazione turistica. Il parabrezza regolabile rende possibile adattare la protezione alle esigenze di ciascun pilota, per un livello di personalizzazione davvero unico. Aprilia Mana GT 850 quindi, si presenta come la risposta ad un mercato in evoluzione, sempre più attento alle esigenze di mobilità, impaziente di misurare veicoli capaci di soddisfare e gratificare tanto nell’utilizzo quotidiano quanto nel lungo viaggio.

 

Motore e cambio innovativi

La semicarenatura rende la versione GT ancor più unica, permettendole di sfruttare al meglio le prestazioni del motore V2 850 con cambio Sportgear. Un bicilindrico che grazie ai suoi 76 CV, e alla curva di coppia estremamente lineare e regolare, è in grado di erogare, tutti già ai bassi regimi, prestazioni eccellenti in accelerazione, ripresa e velocità, assecondando l’indole turistica di Mana GT 850 tanto quanto le esigenze di reattività del motociclista. La trasmissione primaria è il punto focale dell’intera gamma Mana. Il cambio Sportgear consente infatti al pilota differenti tipi di guida:

Modalità sequenziale: Il pilota decide autonomamente il regime di cambiata intervenendo a piacimento sul tradizionale comando a pedale o su quello al manubrio. Un servomeccanismo elettro-attuato agisce sulla puleggia principale determinando, in modo incredibilmente rapido, la cambiata dei sette rapporti. Solo in fase di decelerazione, se il pilota non effettua la cambiata, grazie alla funzione Semi-Sequenziale, il motore scala le marce automaticamente evitando che la soglia minima di giri scenda sotto il limite stabilito. Un ausilio in più per la sicurezza di guida. Modalità completamente automatizzata (Autodrive): la sofisticata gestione elettronica si occupa di tutto, la trasmissione CVT consente in ogni momento di far lavorare il motore al regime di coppia più efficace enfatizzando la ripresa e l’accelerazione. Il pilota può scegliere tra tre differenti mappature:

Touring: per chi cerca un motore più fruibile e morbido nell’erogazione e consumi contenuti; Sport: per ottenere le massime prestazioni e uno scatto bruciante; Rain: per condizioni di asfalto bagnato o di fondi scivolosi per la massima sicurezza.

 

CONTINUA LA LETTURA DELL'ARTICOLO, CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO



  PAG. SUCC. >