BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

EICMA/ Ducati Multistrada 1200, una moto che si fa in quattro

Pubblicazione:

Ducati%20Multistrada%201200_R375.jpg

Nuove livree "corse" per la 1198, due nuovi modelli Hypermotard 1100evo e gli arricchimenti tecnici della famiglia Monster tra le novita' 2010 presentate al Salone del motociclo (EICMA) che si tiene in questi giorni a Milano. Fedele alla tradizione, che vede le "rosse di Borgo Panigale" aprire ogni anno la passerella delle novità, Ducati ha tolto ufficialmente il velo alle nuove proposte della gamma 2010. Prima dell'entrata in scena delle novità 2010, è stato presentato alla stampa il nuovo logo Ducati Corse, un'evoluzione dello storico marchio, attualizzato con una nuova grafica che segue il nuovo logo Ducati, presentato lo scorso anno sempre in occasione di EICMA.

Ma la protagonista assoluta dell'evento è stata l’attesissima Ducati Multistrada 1200, già in lizza tra le pretendenti più qualificate per il titolo di "regina del salone". Fedele alla geniale intuizione con cui Ducati riuscì a combinare sportività e prestazioni al comfort e alla versatilità, la nuova Multistrada 1200 racchiude in una sola moto tutti i desideri e i sogni di un motociclista. Ducati ha voluto realizzare una moto in grado di affrontare al meglio ogni tipo di percorso, ogni tipo di fondo stradale, una moto che racchiude tutta la tecnologia mutuata dalle "rosse di Borgo Panigale" sia in MotoGP che in SBK. Una moto senza limiti, capace di adattarsi alle richieste del pilota, passando da una supersportiva ad una tourer per lunghi viaggi, a una moto per andare al lavoro ma anche per affrontare strade bianche e sterrati con la capacità di una enduro stradale, in altre parole: quattro moto in una!

Un progetto che nasce dal cuore; il propulsore di questa moto non poteva che aver origine dal motore Campione del Mondo, il Testastretta che equipaggia la Ducati 1198, con 150 cavalli a disposizione, sia nella versione standard che per la "S". Gli ingegneri e i tecnici di Borgo Panigale sono riusciti a sfruttare la grande potenza e la sorprendente ecletticità di questo motore rendendolo più regolare e fruibile, adatto ad ogni situazione. Nasce così il nuovo Testastretta 11°(undici gradi), un nuovo punto di riferimento in termini di prestazioni, elasticità e piacere di guida.

Molte sono poi le novità apportate alla Multistrada 1200 rispetto al modello precedente a partire dalla linea, rivista completamente, snellita mica male e decisamente più moderna per arrivare al sistema Keyless per l'accensione della moto senza l’utilizzo della chiave. Novità anche per il telaio: non più il classico traliccio ma un mix con piastre laterali in alluminio in cui è alloggiato il Testastretta 11°, con una potenza di 150 cv a 9250 giri e con un picco di coppia di 12,1 Kgm a 7.500 giri. Nuovo anche il sistema di regolazione elettronico che interviene, attraverso un semplice interruttore, con 4 modalità di utilizzo che regolano potenza, erogazione, controllo di trazione e settaggio delle sospensioni. Il tutto attraverso una combinazione tra 3 diverse mappature del motore, 8 livelli di ‘sensibilità’ del controllo di trazione e il sistema DES (Ducati Electronic Suspension) con differenti livelli di settaggio automatici delle sospensioni. (disponibile solamente nella versione S).

La Multistrada 1200 pesa 189 kg a secco, monta nuovi pneumatici Pirelli, ed è proposta, per la versione base con forcella Marzocchi e mono Sachs, per la versione S, con ABS e sospensioni Ohlins a gestione elettronica nei due allestimenti Sport e Touring. I prezzi della nuova Multistrada si aggireranno intorno ai 15.000 euro per la 1200 base fino ai 18.900 per la S.

 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO, CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO 



  PAG. SUCC. >