BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

MotoGP/Ben Spies: E’ stato un weekend da sogno

Buona la prima di Ben Spies in Moto GP. Sul circuito di Valencia il pilota americano, in sella alla Yamaha, ha concluso in settima posizione, davanti alla Honda ufficiale di Andrea Dovizioso

Ben%20Spies%20valencia_R375.jpg (Foto)

A Valencia, con il titolo piloti già assegnato a Valentino Rossi, gli occhi erano puntati sul debutto dello statunitense Ben Spies, campione del mondo 2009 della Superbike: il pilota della Yamaha Sterilgarda, alla sua prima apparizione come wild card nell’ultimo appuntamento della Moto Gp a Valencia, aveva dichiarato che l’obiettivo principale era quello di prendere confidenza con le moto della nuova categoria con cui gareggerà nel 2010. Il giovane talento americano ha superato le aspettative e dopo una prima parte di gara passata a cercare il giusto feeling con la sua Yamaha, ha cominciato a spingere, passando dalla dodicesima posizione al settimo posto finale sotto la bandiera a scacchi. Nel 2010, lo vedremo in sella alla Yamaha del Team Tech3 di Herve Poncharal.

 

Ben Spies:

“E’ stata una buona giornata. Per i primi sei o sette giri non avevo molto feeling così fino a metà gara non ho voluto fare sciocchezze. Una volta preso il giusto ritmo ho avuto modo di seguire alcuni piloti ed è stato ok, poi ho iniziato lentamente a passare alcuni di loro. Una volta passato Dovizioso ho potuto vedere Nicky Hayden e Tony Elias più avanti. Sapevo che non sarei riuscito a prenderli, ma ho cercato di mantenere il mio ritmo. E’ stato un weekend da sogno per noi arrivare settimi su una pista non particolarmente favorevole: la sensazione è la stessa di quando si vince una gara di Superbike. Sono contento dei progressi fatti nel week-end, era il nostro obiettivo numero uno. Voglio ringraziare la Yamaha per avermi dato questa opportunità e tutti gli sponsor che hanno contribuito a mettere insieme questo fine settimana, soprattutto Sterilgarda, BM Group, Fimer, Parts Europe e tutti gli altri che hanno reso possibile questa giornata. Credo di aver fatto un buon lavoro per loro.”

© Riproduzione Riservata.