BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

VW Passat BlueMotionTechnologies: CO2 e consumi knockout

Pubblicazione:

Passat_R375.jpg

Entro la prossima primavera la Volkswagen introdurrà sul mercato tre nuove versioni della Passat estremamente economiche e pulite: la seconda generazione della Passat BlueMotion, la Passat BlueTDI e la Passat TSI EcoFuel. Volkswagen presenta queste tre Passat come primi esempi concreti di una nuova filosofia caratterizzante, definita "BlueMotionTechnologies", marchio che riguarderà tutte le tecnologie e i prodotti pronti o quasi pronti per la produzione in serie, in grado di ridurre in modo significativo il consumo di carburante e le emissioni di CO2. BlueMotionTechnologies riunisce sotto il suo "ombrello" soluzioni quali il nuovo sistema start/stop e il dispositivo per il recupero di energia, l'SCR-Kat altamente innovativo e il catalizzatore ad accumulo di NOx (già impiegato negli USA con successo) la trazione elettrica e i sistemi ibridi, nonché sistemi di alimentazione oculati, quali il nuovo TSI EcoFuel. Un esempio di questi prodotti particolarmente economici e a basse emissioni è la Polo BlueMotion, che già nel 2006 si è proposta come la prima cinque posti in grado di consumare meno di 4,0 litri di carburante ogni 100 km.La gamma degli attuali modelli BlueMotion spazia da questa Polo alla nuova Passat BlueMotion, passando attraverso Golf, Jetta, Caddy, Touran e Sharan. Il successo del sigillo BlueMotion è dimostrato da un sondaggio attuale della "Deutschen Automobil Treuhand" (DAT), il più antico ente a livello mondiale per le indagini di mercato nel settore automobilistico: in un sondaggio rappresentativo, il DAT ha rilevato che l'85% degli automobilisti tedeschi conosce il sigillo BlueMotion. Il secondo classificato ha raggiunto un livello di notorietà solo del 36%. Pertanto, BlueMotion è una delle denominazioni più note nel mondo dell’auto.Dal momento che il futuro dell'automobile, e con esso anche BlueMotionTechnologies, offre molto più di una semplice risposta, in questi giorni la Volkswagen apre un'altra finestra sul prossimo futuro, permettendo di dare una prima occhiata ai prototipi della nuova Touareg Hybrid. La tecnologia di trazione di tali prototipi diverrà di serie con la Touareg di prossima generazione. Consumo medio: meno di 9,0 litri di carburante per 100 km. Emissioni di CO2: al di sotto di 210 g/km.
La Passat BlueMotion
Particolarmente apprezzata è la grande Passat in versione BlueMotion. Per questo motivo, la Volkswagen dà inizio con questo modello alla seconda generazione BlueMotion. I primi esemplari della nuova Passat BlueMotion sono già in consegna presso i Concessionari in questi giorni. La Passat BlueMotion, disponibile come berlina e Variant, viene motorizzata ora con un moderno motore  Turbodiesel common rail 110 CV. Il suo consumo nella Passat BlueMotion è di soli 4,9 litri di carburante per 100 chilometri; altrettanto basse sono le emissioni di CO2 con 128 g/km (Variant: 129 g/km). Particolarmente utile in città è l'efficacissimo sistema start/stop. Le novità del pacchetto tecnico della Passat BlueMotion sono: rapporti del cambio allungati, alberi cardanici ad attrito ridotto, pneumatici con bassa resistenza al rotolamento e cerchi molto leggeri realizzati in acciaio con tecnologia "flow forming". Lo spessore del materiale di questi cerchi è ridotto in determinati punti, per ridurne il peso. È possibile ordinare il pacchetto BlueMotion con i quattro tipi di allestimento Trendline, Comfortline, Highline e Sportline. Sempre presente: il filtro antiparticolato.
 La Passat BlueTDI
In poche settimane la Passat BlueTDI verrà lanciata sui primi mercati europei e si farà conoscere come precursore di un'intera serie di innovativi modelli BlueTDI. Il clou di questa Passat: già da ora è in linea con i parametri oggi noti della norma Euro 6 sui gas di scarico che entrerà in vigore solo a partire dal 2014. Oltre a questo, importante per l'esportazione negli USA è il fatto che la Passat BlueTDI adempia egregiamente anche alla norma americana sui gas di scarico BIN5.Un catalizzatore SCR altamente complesso, unitamente all'additivo AdBlue, consente una riduzione significativa dell'ossido di azoto nei gas di scarico. L'abbreviazione SCR è la denominazione di "Selective Catalytic Reduction“. "Selective", in italiano "selettiva", si riferisce al fatto che questo catalizzatore trasforma in modo selettivo l'ossido di azoto (NOx) del gas di scarico in azoto e acqua senza la formazione di sottoprodotti indesiderati. In questo modo la Passat BlueTDI diventa l'auto Diesel al mondo più sostenibile per l'ambiente.A livello tecnologico, il motore BlueTDI della Passat si basa su un motore common rail da 2.0 litri e 140 CV di potenza. Il motore BlueTDI sviluppa tuttavia una potenza di 143 CV. Nonostante il leggero aumento di potenza, la Passat BlueTDI consuma, a seconda della versione della carrozzeria, fino a 0,4 litri in meno del motore TDI tradizionale (140 CV). La Passat Variant BlueTDI consuma 5,5 litri per 100 km (144 g/km CO2); per la berlina, il consumo è di 5,2 litri per 100 km (137 g/km CO2).
La Passat TSI EcoFuel
La Passat TSI EcoFuel dà il via a una nuova era delle auto con alimentazione a gas metano. Infatti, finora il temperamento delle vetture alimentate con gas metano ecologico ed economico era piuttosto limitato. La Passat TSI EcoFuel, veloce e sorprendentemente economica, raggiunge i 210 km/h grazie al suo potente motore da 150 CV e pone definitivamente fine a questa situazione. La Passat a gas metano accelera da 0 a 100 km/h in soli 9,7 secondi.Il primo motore turbo a iniezione diretta a livello mondiale predisposto per il funzionamento a gas resta pertanto agile e, nella Passat con cambio automatico a doppia frizione a 7 marce DSG, si accontenta di soli 4,4 kg di gas metano per 100 chilometri (costo: poco più di 4 Euro ogni 100 km). Con 119 g/km di CO2, la Passat infrange il limite di CO2 dei 120 g/km. La commercializzazione della Passat e della Passat Variant TSI EcoFuel avrà inizio nella primavera 2009. Prezzi a partire da 26.250,00 Euro.
 



© Riproduzione Riservata.