BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AUTO/ Bonus rottamazione e incentivi Fiat

Pubblicazione:

Fiat_LogoR375_03nov08.jpg


I bonus per la rottamazione, contenuti nel dl a sostegno del settore auto porteranno all'immatricolazione nel 2009 di 532.000 nuove vetture. E' quanto si stima nella Relazione tecnica del governo al decreto. Si prevede anche un onere complessivo (per la rottamazione di Euro 0, Euro 1 e Euro 2) di 798 mln di euro, compensato pero' da un maggiore gettito Iva per 546 mln e da 33,6 mln di nuove entrate dall'imposta provinciale di trascrizione. A conti fatti il bonus auto costa nel 2009 218,4 mln.
Intanto Fiat,  uno dei gruppi automobilistici che meglio sta rispondendo alla necessità di limitare l’impatto del trasporto sull’ambiente, rende note le soluzioni concrete che sono alla portata di tutti e sono disponibili da oggi e l’elenco di tutti i modelli di Fiat, Lancia, Alfa Romeo e Fiat Professional che usufruiscono dei recenti incentivi statali in caso di rottamazione e acquisto di nuove vetture a minimo impatto ambientale.
Possono beneficiare dell’incentivo alla rottamazione di 1.500 euro i seguenti modelli:
1) l’intera gamma di Fiat 500 (inclusa la motorizzazione 1.4 da 100 CV se abbinata al cambio Dualogic);
2) l’intera gamma di Fiat Grande Punto (esclusa la motorizzazione 1.4 Turbo T-Jet 16v 120cv)
3) l’intera gamma di Fiat Punto Classic (motorizzazioni 1.2 benzina e 1.3 Multijet);
4) Fiat Bravo 1.6 Multijet 16v con potenze 105 CV o 120 CV;
5) Fiat Panda equipaggiata con i benzina 1.1 e 1.2, oltre al turbodiesel 1.3 Multijet 4x2
6) Fiat Qubo 1.3 Multijet 16v da 75 CV;
7) Fiat Idea 1.3 Multijet 70/90 CV e 1.6 Multijet 120 CV (inclusa versione con 1.4 16v se dotata di cambio Dualogic);
8) Fiat 600 1.1.
Inoltre, Fiat vanta l’indiscussa leadership europea nel campo delle vetture di primo impianto a metano (OEM) grazie alla propria linea "Natural Power", un'ampia gamma di veicoli con doppia alimentazione (metano-benzina) capace di rispondere alle esigenze di mobilità di una vasta categoria di clienti. Infatti, oltre all’incentivo della rottamazione, l’acquirente può beneficiare del massimo del bonus (3.500 euro) applicabile alle versioni Natural Power dei modelli Panda, Grande Punto e Punto Classic (vantano emissioni di CO2 inferiori o uguali a 120 g/km), per un vantaggio totale pari a 5.000 euro. Invece, il bonus da 1.500 euro spetta ai modelli Multipla e Doblò in quanto fanno registrare un valore di emissioni di CO2 superiore ai 120 g/km.
Alla gamma Natural Power da poche settimane si è affiancata la nuova linea di vetture GPL (anche in questo caso si tratta di versioni omologate dal costruttore) che conferma la costante attenzione di Fiat Group alle tematiche ambientali attraverso la ricerca e lo sviluppo di soluzioni concrete che sono alla portata di tutti e sono disponibili oggi (il GPL è sia un combustibile “pulito” ed economico sia una fonte di energia largamente disponibile in Italia). In particolare, sono tre i modelli Fiat con alimentazione GPL/benzina con i rispettivi bonus concessi in base alle emissioni di CO2: Bravo (1.500 euro), Panda (2.000 euro) e Grande Punto (2.000 euro).
Al netto degli incentivi governativi, il prezzo di Panda e Grande Punto nelle tre motorizzazioni benzina, metano e GPL è così sostanzialmente lo stesso a parità di allestimento. Fiat è quindi oggi, in Italia, il solo produttore di auto che può proporre una così vasta gamma di soluzioni offrendo a tutti il massimo dell’accessibilità e libertà di scelta.
Tutti gli incentivi governativi sono cumulabili con le promozioni in corso. Per conoscere l’intera gamma Fiat e tutti i dettagli sugli incentivi statali, a febbraio le concessionarie Fiat rimarranno aperte durante tutti i week end del mese.
 



© Riproduzione Riservata.