BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RALLY/ Mondiale al via: vince il solito Sebastien Loeb

Pubblicazione:

Loeb2_R375.jpg

Si ricomincia da lui. Sebastien Loeb su Citroën C4 WRC ha vinto il rally d'Irlanda, prima prova del Mondiale 2009. Il pilota, campione del mondo in carica, ha preceduto di 1'27"9 il compagno di squadra  Dani Sordo, e di 2'07"8 il finlandese Mikko Hirvonen su Ford Focus del team BP Abu Dhabi.

Come nel 2007, le Citroën C4 WRC di Loeb/Elena e Sordo/Marti segnano una doppietta nel Rally d'Irlanda. Dopo aver preso il controllo della gara venerdì a mezzogiorno, i cinque volte Campioni del Mondo hanno poco alla volta allungato le distanze sui concorrenti, mentre i compagni di squadra spagnoli hanno permesso a Citroën di segnare il massimo dei punti del Campionato del Mondo Costruttori.

Dopo due giorni di pioggia ininterrotta, il sole faceva capolino sul Nord dell'Irlanda, accompagnato da un freddo secco. Al momento di lasciare il parco assistenza di Sligo, si ripresentava la questione della scelta dei pneumatici. Tenere i pneumatici ‘neve’ Pirelli Sottozero usati da venerdì a mezzogiorno, o optare per pneumatici ‘asfalto’ PZero? Dopo aver confrontato le informazioni in loro possesso, equipaggi ed ingegneri decidevano di privilegiare le Sottozero. «Per le prestazioni, avremmo dovuto sicuramente scegliere le PZero su queste strade umide», spiega Didier Clément, manager Citroën Sport. «Ma con il vantaggio accumulato da Sébastien e Dani, potevamo anche permetterci di giocare la carta della sicurezza. I nostri piloti sono abituati al livello d'aderenza che offrono le Sottozero su questo terreno, e tutti noi pensiamo che sia stata scelta la migliore soluzione.»

La terza e ultima giornata di gara si è svolta in due tempi: una prima tranche di tre speciali (Geevagh, Arigna e Lough Hill) disputate vicinissimo a Sligo, poi due altre prove inedite (Donegal Bay e Donegal Town).

Di ritorno al parco assistenza dopo la prima tranche, Sébastien Loeb sembrava soddisfatto di aver perso solo qualche secondo su Mikko Hirvonen, partito con pneumatici PZero: «Per la verità io stesso sono rimasto sorpreso di non aver concesso di più a Mikko! Tuttavia sentivo che i miei pneumatici avrebbero dato il massimo in queste condizioni. E comunque non ho rimpianti riguardo alla nostra scelta. »

Con un rassicurante vantaggio, i piloti del Citroën Total World Rally Team potevano permettersi di effettuare con tranquillità le speciali di Donegal. Sébastien Loeb e Daniel Elena riportavano la loro tredicesima vittoria consecutiva su asfalto, la decima su una C4 WRC: «Se escludiamo la prima parte, in cui non avevamo scelto i pneumatici giusti, abbiamo controllato bene la gara, impresa non facile, per le condizioni difficili di questo rally. Per vincere era necessario soprattutto avere a disposizione una vettura facile da guidare. La mia C4 WRC è stata perfetta in queste delicate condizioni. Questa vittoria rappresenta il modo migliore di iniziare la stagione.»

Olivier Quesnel, Direttore di Citroën Sport, è assolutamente soddisfatto di questa doppietta: «Il nostro team ha la stessa sete di vittoria di sempre. Tutti hanno giocato il proprio ruolo perfettamente, a cominciare dagli equipaggi, che sono stati molto bravi in condizioni così difficili. Ci tenevamo ad iniziare la stagione con un successo, visto che il campionato 2009 prevede solo dodici manche, di cui due su asfalto, con un altissimo prezzo da pagare per un passo falso! Tornare dall'Irlanda alla testa dei due Campionati del Mondo ci permetterà di affrontare serenamente il prossimo appuntamento. Anche se non partiremo favoriti su un terreno di gioco fatto per i piloti nordici…»

Per Mikko Hirvonen, principale avversario di Loeb nel 2008 e, a quanto pare, anche per il 20090, questo è stato, comunque, un buon inizio di stagione.  «Abbiamo avuto dei problemi in questo fine settimana. Speravo di poter agganciare Sordo, ma sarà per un'altra volta. E' pur sempre un buon inizio di stagione, non vedo l'ora di correre in Norvegia".

 

L’ordine di arrivo

1. Loeb (Fra) Citroen C4 2h48'25"7
2. Sordo (Spa) Citroen C4 a 1'27"9
3. Hirvonen (Fin) Ford Focus 2'07"8
4. H. Solberg (Nor) Ford Focus 6'32"4
5. Atkinson (Aus) Citroen C4 7'51"9
6. Ogier (Fra) Citroen C4 10'44"0
7. Wilson (Gbr) Ford Focus 11'23"8
8. Al Qassimi (Uae) Ford Focus 14'07"9
9. Boland (Irl) Subaru Impreza 15'23"4
10. Aava (Est) Ford Focus 15'35"4



© Riproduzione Riservata.