BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FORMULA 1/ Button in pole nel GP d'Australia e prima fila BrawnGp. Ferrari indietro, McLaren staccatissima

Pubblicazione:

Button_R375.jpg
I bookmaker vedono lontano: qualche giorno fa avevano dato come favorito per la vittoria nel GP d’Australia il pilota della Brawn GP Jenson Button. E Button ha cominciato con prendersi la pole position, in attesa dell’esito della gara di domani. Accanto a lui partirà il compagno di scuderia Rubens Barrichello, il veterano della F1. Prima fila, dunque, tutta targata Brawn GP, la scuderia che fino a pochi mesi fa non esisteva, voluta da Ross Brawn, ex stratega di Ferrari e della defunta Honda, dalle cui ceneri è sorta la nuova scuderia. Scuderia che ora ha anche un nuovo sponsor, la Virgin di Richard Branson, apparso ai box e visibilmente soddisfatto per il risultato ottenuto.
 
Chissà cosa diranno in casa Honda, visto che l’abbandono delle corse, a detta di molti, è stato dettato, oltre che dalla crisi, anche dagli scarsi risultati ottenuti fino ad allora… Ritornando alla griglia di partenza, in seconda fila partiranno Vettel con la Red Bull e Kubica con la BMW, seguiti dalla Williams di Rosberg, dominatore delle libere e apparso un po’ sotto tono nelle qualifiche, e Timo Glock con la prima delle Toyota. Per le Ferrari, settima con Massa e nona con Raikkonen, la magra consolazione di aver centrato la top ten, a differenza di Renault e McLaren.
 
Quest’ultima, in grande difficoltà, non è andata oltre il quattordicesimo tempo con Kovalainen. Il numero uno Hamilton, partirà addiririttura con quindicesimo. Per dovere di cronaca, il ricorso di Ferrari, Renault e Red Bull circa i diffusori giudicati dalle tre scuderie irregolari, sarà discusso il 14 aprile a Parigi. Qualunque sia il verdetto, le scuderie dovranno affrontare importanti modifiche e relative spese, chi per restare in vetta, chi per recuperare il gap.  
 
 Le qualifiche
Q1                   Q2                   Q3
1 Jenson Button (Brawn-Mercedes)        1’25”211           1’24”855           1’26”202  
2 Rubens Barrichello (Brawn-Mercedes)  1’25”006           1’24”783           1’26”505
3 Sebastian Vettel (RBR-Renault)          1’25”938           1’25”121           1’26”830
4 Robert Kubica (BMW Sauber)             1’25”922           1’25”152           1’26”914
5 Nico Rosberg (Williams-Toyota)          1’25”846           1’25”123           1’26”973
6 Timo Glock (Toyota)                           1’25”499           1’25”281           1’26”975
7 Felipe Massa (Ferrari)                        1’25”844           1’25”319           1’27”033
8 Jarno Trulli (Toyota)                            1’26”194           1’25”265           1’27”127
9 Kimi Räikkönen (Ferrari)                     1’25”899           1’25”380           1’27”163
10 Mark Webber (RBR-Renault)             1’25”427           1’25”241           1’27”246
11 Nick Heidfeld (BMW Sauber)             1’25”827           1’25”504 
12 Fernando Alonso (Renault)                1’26”026           1’25”605 
13 Kazuki Nakajima (Williams-Toyota)    1’26”074           1’25”607 
14 Heikki Kovalainen (McLaren-Merc.)    1’26”184           1’25”726 
15 Lewis Hamilton (McLaren-Mercedes)  1’26”454              
16 Sebastien Buemi (STR-Ferrari)          1’26”503  
17 Nelsinho Piquet (Renault)                  1’26”598  
18 Giancarlo Fisichella (Force India)       1’26”677  
 19 Adrian Sutil (Force India-Mercedes)   1’26”742 
20 Sebastien Bourdais (STR-Ferrari)       1’26”964  


© Riproduzione Riservata.