BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FORMULA 1/ GP della Cina: la parola ai protagonisti

Pubblicazione:

Massa Cina_R_375.jpg

Sebastian Vettel: "E’ incredibile, sono molto felice. Per la seconda volta vinco sul bagnato. La vettura è stata fantastica. Bisogna assolutamente sottolineare che la squadra ha svolto un ottimo lavoro. Penso  che quella di partire dietro la Safety Car sia stata la decisione giusta perché c’era molta acqua in pista. Avevamo previsto un primo stint molto corto, quindi ho dovuto attaccare fin dall’inizio per staccarmi. E’ stato difficile tenere la macchina in pista ma penso di aver avuto le migliori condizioni possibili, senza nessuno davanti a me. E’ stato più facile, ma sempre insidioso per l’aquaplaning, soprattutto nell’ultima curva. Negli ultimi due giri ho alzato il piede perché non volevo prendere il minimo rischio. Vincere la mia seconda gara con la Red Bull dopo aver vinto la prima con la Toro Rosso è fantastico per me,"


Mark Webber: “ È un giorno incredibile per la squadra, dopo i risultati mancati in Australia per Sebastian e per me in Malesia. E’ stata una corsa veramente al limite! Era difficile seguire le automobili all'inizio a causa della pioggia, ma dopo la seconda entrata della Safety Car le sono andate meglio: ho avuto un buon duello con Jenson. Ho spinto molto e quando Jenson mi ha ripassato, ci ho riprovato alla curva sette. E’ il miglior risultato della mia carriera. Sono felice!„


Jenson Button: “E’ stata una corsa molto difficile oggi e sono contento di aver terminato la gara con entrambe le vetture portando a casa punti. Le condizioni erano abbastanza pazzesche con i fiumi  di acqua per tutto il circuito. L'ultima curva era simile ad un lago. Ho lottato con l'aquaplaning con i pneumatici che non entravano in temperatura per rendere correttamente. Con Webber ho lottato per alcuni giri ma non potevo rimanere con lui. Tuttavia finire la corsa oggi è stato un successo ed essere sul podio è fantastico. Non potevamo battere quelli della Red Bull e faccio le mie congratulazioni a Sebastian per il  grande risultato.

Stefano Domenicali: “Oggi proviamo un grandissimo dispiacere per quello che è accaduto a Felipe. Stava facendo una gara straordinaria quando un problema elettronico ha provocato lo spegnimento del motore: in quel momento era terzo e, pur con tanta benzina a bordo, girava sui tempi dei migliori e avrebbe potuto finire la gara quasi certamente sul podio. Kimi ha cambiato la strategia passando da due a una sosta ma non è riuscito ad andare oltre il decimo posto: con il primo treno di gomme il suo ritmo era discreto mentre con il secondo ha sofferto per una costante mancanza di aderenza che gli ha impedito di finire in zona punti. Il grande rammarico è che, in una situazione tecnica di inferiorità, non abbiamo ancora una volta sfruttato le circostanze. Ora dobbiamo guardare alla gara del prossimo weekend in Bahrain con grande realismo: la macchina sarà la stessa anche se cercheremo di riavere a disposizione il KERS. Nel frattempo, dobbiamo lavorare con intensità per portare le novità aerodinamiche in pista al via della stagione europea, a Barcellona.”

Felipe Massa: “E’ chiaro che sono molto deluso e un po’ preoccupato ma la mia motivazione resta totale. Dobbiamo, tutti insieme, uscire da questa situazione. Siamo una squadra unita e abbiamo una gran voglia di rifarci, il più presto possibile. Presto dovremo avere degli importanti sviluppi aerodinamici ma è vero che dobbiamo anche risolvere al più presto i problemi di affidabilità perché se vogliamo essere primi prima dobbiamo finire le gare. Oggi avevamo una buona chance di andare sul podio. Ero terzo e giravo con i tempi dei migliori avendo tanta benzina a bordo per fare una sola sosta. La macchina si comportava bene a parte quando ero in regime di safety car: in quelle condizioni, in alcuni momenti sembrava esserci un calo di potenza. Poi, improvvisamente, ho perso l’uso dell’acceleratore e la macchina si è ammutolita. Ai nostri tifosi dico di non perdere la passione: è un momento difficile ma il campionato è ancora lungo.”

Kimi Raikkonen: “All’inizio la situazione non era male ma poi, dopo la sosta, ho perso aderenza negli pneumatici e non sono più riuscito a spingere come volevo perché la macchina scivolava dovunque. Qualche volta ho perso potenza nel motore, soprattutto quando mi trovavo nella scia di altre macchine ma poi il problema spariva da solo. E’ chiaro che ora la situazione nel campionato è molto difficile. Abbiamo commesso degli errori e non siamo abbastanza veloci. A Barcellona, quando avremo nuove soluzioni aerodinamiche, potremo recuperare un po’ del grip che adesso ci manca. Sono sicuro che riusciremo a tornare competitivi per la vittoria ma questo lavoro richiederà tempo. La squadra è motivata, di questo ne sono certo, e ce la metteremo tutta. Ora è facile criticarci ma sappiamo come uscirne.”

Fernando Alonso: “È stato un fine settimana deludente mentre avevamo mostrato un buon potenziale. Il team ha fatto un buon lavoro portando miglioramenti all'auto e noi abbiamo certamente provato che eravamo competitivi ieri arrivando secondo posto sulla linea di partenza. E’ stato uno di questi giorni nei quali avete fai delle scelte nel momento sbagliato. Pensavamo che l'automobile di sicurezza sarebbe stata impiegata per 10 o 15 giri, e abbiamo scelto di rifornire prima. Purtroppo, la safety car è rientrata nello stesso momento. Quando siamo rientrati in pista eravamo ultimi. Dalla prima linea della griglia, tutto d' un colpo ci siamo trovati in coda di gruppo. Dobbiamo migliorare il nostro ritmo e mostrarci più rapidi. In Bahrein sarà una prova importante per noi, come a Barcellona."

 

Lewis Hamilton: "All'inizio della gara era praticamente troppo difficile guidare. Ma ho trovato un buon passo e mi sono divertito un po' durante i primi giri, ma sfortunatamente ho distrutto molto presto le mie gomme. Ho fatto troppi errori oggi. La pista era molto scivolosa e la mia gomma anteriore sinistra e' finita troppo presto ma ho fatto del mio meglio. Questo pomeriggio e' stato davvero duro e sono contento di aver raccolto qualche punto per la squadra"
 

< br/>
© Riproduzione Riservata.