BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FORMULA 1/ A Montecarlo Button stravince davanti a Barrichello. Podio Ferrari con Raikkonen

Pubblicazione:

Button winner Montecarlo_R375.jpg

Nulla da fare per le Rosse di Maranello che, dopo la bella prestazione di Raikkonen in qualifica, si devono inchinare alla superiorità delle Brawn GP. Comunque una prestazione, quella della Ferrari, che lascia ben sperare per il futuro, visto che già per il GP di Turchia sono attese nuove evoluzioni per la F60. Tutto si gioca al via, dove Raikkonen con gomme dure, viene beffato da Barrichello che ha scelto, così come il suo compagno di squadra Button, di montare gomme a mescola morbida. Raikkonen, comunque, tiene il ritmo delle Brawn GP, ma ciò non gli basta per tentare il sorpasso durante i pit stop. Alle sue spalle, nei primi giri, si assiste all’unica vera fase emozionante del gran premio: Vettel, in difficoltà con le morbide, rallenta Massa che, nel tentativo di superarlo, arriva lungo alla chicane in fondo al tunnel, la taglia completamente ed è costretto a ridar strada al pilota tedesco della Red Bull. Ne approfitta Rosberg che sfrutta la scia e supera Massa: Vettel non ne ha più e deve lasciare passare il duo Rosberg Massa. Il pilota della Red Bull si ferma per il cambio gomme ma al rientro con le dure commette un errore, va a sbattere e danneggia la sospensione posteriore: fine di una gara che si preannunciava ricca di sorprese per il giovane talento tedesco e che, invece, si conclude in modo disastroso. Contatto anche tra Buemi e Piquet che costringe entrambi all’abbandono. Dopo la fiammata iniziale, le posizioni si consolidano e tutto fila liscio fino alla bandiera a scacchi, tranne che per Kovalainen che perde il controllo della sua monoposto alle piscine e va a sbattere con la sua McLaren. Vista la 12ma posizione di Hamilton, non è stato certo un bel week end per la scuderia anglo tedesca. Week end tutto da dimenticare anche per BMW con Heidfeld 11° doppiato e Kubica ritirato per noie tecniche, e altrettanto dicasi per la Toyota che piazza Glock 10°e Trulli 13°, anch’essi doppiati. Buona la prova per la Force India di Fisichella, che sfiora la zona punti: 9° a 2 secondi da Bourdais, 8° con la Toro Rosso. Prova incolore anche quella di Fernando Alonso 7° con la Renault.

 

 

La gara                      

1 Jenson Button (GBR-Brawn-Mercedes)    1h46’18”128  

2 Rubens Barrichello (BRA-Brawn-Merc.)    +7”6

3 Kimi Raikkonen (FIN-Ferrari)                      +13”4

4 Felipe Massa (BRA-Ferrari)                       +15”1   

5 Mark Webber (AUS-RBR-Renault)            +15”7

6 Nico Rosberg (GER-Williams-Toyota)      +33”5

7 Fernando (SPA-Alonso Renault)                + 37”8

8 Sebastien Bourdais (FRA-Toro Rosso)     +1’03”1

9 Giancarlo Fisichella (ITA-Force India)        +1’05”0

10 Timo Glock (GER-Toyota)                       a 1 giro

11 Nick Heidfeld (GER-BMW Sauber)          a 1 giro

12 Lewis Hamilton (GBR-McLaren-Merc.)    a 1 giro

13 Jarno Trulli (ITA-Toyota)                           a 1 giro

14 Adrian Sutil (GER-Force India-Merc.)      a 1 giro

15 Kazuki Nakajima (JPN-Williams-Toyota) a 2 giri

                         

 

 

La classifica

1 Jenson Button (GBR-Brawn-Mercedes)                51

2 Rubens Barrichello (BRA- Brawn-Mercedes)       35

3 Sebastian Vettel (GER-Red Bull)                           23

4 Mark Webber (AUS-RBR-Renault)                        19.5

5 Jarno Trulli (ITA-Toyota)                                         14.5

6 Timo Glock (GER-Toyota)                                     12

7 Fernando Alonso (SPA-Renault)                           11

8 Kimi Raikkonen (FIN-Ferrari)                                 9

9 Lewis Hamilton (GBR-McLaren-Mercedes)           9

10 Felipe Massa (BRA-Ferrari)                                 8

11 Nico Rosberg GER-Williams-Toyota)                 7.5

12 Nick Heidfeld (GER-BMW Sauber)                      6

11 Heikki Kovalainen (FIN-McLaren Mercedes)        4

 

 

 

 

 

 



© Riproduzione Riservata.
 

COMMENTI
25/05/2009 - LA FIA E IL DOMINIO BRAWN GP-BUTTON (GIUSEPPE FINOCCHIARO)

Tanti appassionati saranno sorpresi da questo dominio BRAWN GP-Button che invece non è il frutto del caso. Un grande stratega come Ross Brawn, che ha iniziato a progettare la vettura lo scorso anno, e un pilota che, non appena ha potuto, ha mostrato tutto il suo valore. Cosa ci insegna tutto ciò? Che il talento viene fuori se la vettura lo consente e quindi, per legarci ai problemi che contrappongono la Ferrari alla FIA, è giusto limitare i costi (sempre che siano controllabili...) ma non dall'oggi al domani. La ricerca tecnologica è sacrosanta ma se questa non produce uno spettacolo degno, a chi serve? Infatti, sono convinto che se la Formula 1 non avesse la TV non ci sarebbe il seguito (in calo) di pubblico. La FIA (e la Ferrari) è in grado di stilare un regolamento che coniughi spettacolo e ricerca? Lo sapremo presto.