BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AUTO/ La 24 Ore di Le Mans è targata Peugeot

Pubblicazione:

Peugeot%2024%20ore_R375.jpg

La Peugeot 908 HDi FAP fa sua la 77esima edizione della 24 Ore di Le Mans che ha visto come starter d’eccezione il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo: un autentico trionfo quello della casa del leone, con la conquista della pole position, in testa fin dalla partenza, giro più veloce in gara, arrivo in parata e primi due gradini del podio.
La vittoria è andata alla 908 N°9, composta da un equipaggio internazionale: lo spagnolo Marc Gené, l’australiano David Brabham (figlio di Jack, leggendario campione di Formula 1 degli anni 60) e l’austriaco Alexander Wurtz, che ha preso il comando delle gara fin dalla sesta ora per non cederlo più. In seconda posizione l’altra Peugeot guidata da un equipaggio tutto francese, con Stephane Sarrazin, Franck Montagna e Sebastien Bourdais preso in prestito, per questa gara, dalla scuderia Toro Rosso di F1. Terzo gradino del podio per l’Audi R15 di Dindo Capello, Tom Kristensen e Allan McNish, dominatori delle ultime 5 edizioni.
L’esperienza dei tre piloti, veloci e regolari, ha permesso di mantenere la testa della gara fino alla bandiera a scacchi. “Sono contento di aver vinto ma questa è soprattutto la vittoria di Peugeot. Hanno fatto un lavoro incredibile, mettendoci a disposizione una vettura affidabile al 100%. E’ una squadra eccezionale e noi abbiamo portato a termine una corsa senza errori” ha dichiaralo David Brabham.
Ventiquattro ore di gara, alla media di 216,664 chilometri orari. Media che avrebbe potuto essere ancora più elevata se non ci fossero state ben due ore e 42 minuti in regime di safety car, in conseguenza dei numerosi incidenti (tutti privi di conseguenze fisiche per i piloti) che anche quest'anno hanno caratterizzato questa gara, affascinante anche perché spietata.
Per Marc Genè “Vincere una corsa come questa è stato il mio più grande successo sportivo, non avevo mai provato una sensazione così, negli ultimi giri prima del traguardo non riuscivo più a contenere  l’emozione”.

La classifica finale della 77esima edizione della 24 Ore di Le Mans

1. Peugeot 908 HDi FAP® N°9 (GENE/WURZ /BRABHAM) 24h01m45.442, 382 giri, media 216,664 km/h
2. Peugeot  908 HDi FAP® N°8 (SARRAZIN /MONTAGNYBOURDAIS)  a 1 giro
3.  Audi R15 TDI (CAPELLO /KRISTENSEN /MCNISH) a 6 giri
4.  Lola Aston Martin (CHAROUZ /ENGE /MUCKE) a 9 giri
5.  Oreca AIM (PANIS/LAPIERRE /AYARI) a 12 giri
6. Peugeot 908 HDi FAP® N°7 (MINASSIAN/LAMY/KLIEN) a 13 giri
7. Audi R10 TDI (KARTHIKEYAN /LOTTERER/ZWOLSMA) a 1m6s
8. Pescarolo Judd  (TINSEAU/JOUANNY /BARBOSA) a 14 giri
9. Audi R10 TDI (ALBERS/BAKKERUD/MONDINI) a 22 giri
10 Porsche RS Spyder (ELGAARD/COLLARD/POULSEN)  a 25 giri

 



© Riproduzione Riservata.