BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MOTO GP/ La parola ai protagonisti del Gran Premio del Sachsenring

Pubblicazione:

Valentino Rossi (Yamaha Fiat)

“Credo sia stato un bellissimo GP, con tutti e quattro i leader della classifica generale in gran forma e impegnati in una battaglia tiratissima. Sapevamo che ciascuno di loro sarebbe stato durissimo da battere e per questo sono estremamente felice per questa vittoria. Ho guidato bene e il mio team ha fatto un eccellente lavoro durante il weekend per mettere a punto la moto al meglio. Sono partito bene, poi ho fatto una bella battaglia con Stoner nella prima parte del GP. Superato il punto di metà gara, ero un po' più veloce ed in grado di spingere veramente al massimo. E' stato divertente. Alla fine c’è stata un'altra grande battaglia con Lorenzo e devo ringraziare il fatto di essere veramente in gran forma, soprattutto perché mi ha superato quando non me lo aspettavo. Per fortuna sono stato in grado di mettermelo di nuovo alle spalle e poi ho fatto un giro finale quasi perfetto, senza alcun errore. Tutto è andato bene, oggi: la mia M1, le gomme Bridgestone. Quindi, un grazie a tutti quanti per il bel lavoro fatto. Questa è la mia quarta vittoria della stagione; penso che la mia Yamaha sia davvero straordinaria, quest'anno. Penso che gare come queste facciano bene allo sport. Adesso abbiamo un piccolo vantaggio in campionato e si va a Donington, uno dei miei tracciati preferiti, dove spero davvero di tornare alla vittoria, dopo un paio d'anni di digiuno.

 

Jorge Lorenzo (Yamaha Fiat)

“Oggi è stata una gara dura perché questa pista è lenta e tortuosa ed è necessario usare tutta la forza che si ha per guidare al massimo. Tenere il passo di Valentino oggi per me è stata una grande sfida, specialmente perché non sono al massimo della forma dopo l’incidente di Laguna, per questo sono contento di essere stato in grado di pressarlo sino alla fine. Passarlo è stato molto difficile perché frena tardi e forte in ogni staccata, ed in realtà ho commesso un piccolo errore perché ho pensato che ci fosse qualche giro in più quando l’ho superato! Avevo pensato di superarlo e staccarlo, ma oggi non ha funzionato. Ovviamente sono amareggiato per aver perso un’altra gara così combattuta, è sempre triste, ma so di avere la capacità di battermi con lui e considerando la sua esperienza devo essere orgoglioso. Il secondo posto è comunque importante ed il campionato è ancora molto lungo”.

 

Dani Pedrosa (Honda Repsol):

"Sono felice di essere sul podio e il fatto di aver finito la gara vicino al leader dimostra che la vittoria dell'ultima gara non è stata un caso. Ho fatto una buona partenza e nei primi giri sono stato abbastanza bene dietro a Valentino. Al giro sei o sette anche se ho avuto un grande momento nell'ultima curva sono quasi caduto, così dopo ho rallentato un po' andando in quarta posizione. Con un ritmo leggermente più lento ho raffreddato il pneumatico e poi sono riuscito verso la fine della gara a spingere di nuovo. Ho passato Casey ed ho cercato di riprendere i primi ma da questo momento sono stato un po' troppo dietro. Il terzo posto è un buon risultato, ma eravamo pronti a lottare per la vittoria su questo circuito anche se abbiamo ancora un po' di lavoro da fare. La squadra è in ottima forma, quindi sono fiducioso che possiamo continuare a sfidare i migliori per dei grandi risultati. Donington arriva subito e non vedo l'ora di correre. Speriamo di poter fare una gara ancora migliore di questa."

 

Casey Stoner (Ducati)

"All'inizio della gara non ero particolarmente fiducioso perché non c'era un grande feeling con la moto, ma mano a mano nei primi giri sono riuscito ad andare abbastanza bene tenendo la prima posizione. Dopo metà gara tuttavia ho avuto un problema quando ho perso il posteriore della mia moto: ho rischiato di finire sulla ghiaia. In ogni caso è arrivata la quarta posizione e sono soddisfatto perché per la prima volta da tempo non ho avuto particolari problemi fisici e sono riuscito a lottare per le prime posizioni. Non era comunque possibile stare con Valentino e Jorge, ma sono fiducioso per Donington Park."

 

Alex De Angelis (Honda Gresini San Carlo):

“Sapevo di poter andare forte anche sull’asciutto e ripetere il risulltato conseguito nelle qualifiche di ieri sul bagnato. Naturalmente questo è un circuito che mi piace molto ma io ero andato decisamente bene anche nelle prove di Laguna Seca prestazione che in gara non sono riuscito purtroppo a ripetere per una scelta tecnica azzardata. Oggi è stato decisamente bello per me assaporare il piacere di stare per la prima volta, quest’anno, con il gruppo dei migliori ed altrettanto piacevole è stato attaccare con determinazione Andrea Dovizioso e proseguire la corsa con una andatura veloce e costante. E’ un risultato importante perchè stiamo concretizzando i progressi tecnici di messa a punto della moto fatti nelle ultime gare. Quindi vado a Donington fiducioso perchè anche la pista inglese con i suoi curvoni veloci mi piace particolarmente ed ho la convizione di fare un altro buon risultato.”

 

Toni Elias (Honda Gresini San Carlo):

“Onestamente pensavo di poter fare una bella gara terminando nei primi dieci ma mai mi sarei immaginato di conquistare la sesta posizione! Si prospettava una gara difficile anche perchè fisicamente non stavo benissimo ma sono riuscito quasi subito a prendere il ritmo ed ad attacare con decisione i piloti che avevo davanti. Quando ho raggiunto Marco Melandri ho trovato qualche difficoltà anche per il riacutizzarsi dei dolori allo stomaco. Dentro di me ho pensato, proprio adesso! Però ho stretto I denti, mi sono fatto forza e sono riuscito ad ingaggiare una bella battaglia con Marco, superarlo e difendere la sesta posizione. Voglio ringraziare la squadra perchè loro stanno facendo un gran lavoro e si vede dai risultati che adesso stiamo facendo. Se non fossi partito dal fondo dello schieramento forse avremmo potuto fare un risultato migliore pazienza! La prestazione di oggi ci fa pensare positivo per Donington e forse poter centrare un risultato m igliore.”

 

Nicky Hayden (Ducati)

"Oggi sapevo di dover partir bene, anche se non era mia intenzione provare qualcosa di particolare. Purtroppo dopo la caduta del warm up ho iniziato la corsa un pò cauto perchè non volevo cadere di nuovo, e così non avevo più lo stesso feeling. E' stato davvero un peccato chiudere soltanto in ottava posizione e di questo ne sono dispiaciuto particolarmente con la squadra. E' davvero difficile questa situazione, perché dopo che sei arrivato quasi vicino alla meta purtroppo si torna indietro per qualche disavventura, ma comunque siamo riusciti passo dopo passo a ottenere sempre qualcosa di meglio rispetto che nelle prime gare."

 

Andrea Dovizioso (Honda Repsol)

"Avevamo bisogno di un buon risultato e all'inizio della gara sono stato in grado di guidare con un buon ritmo. Ho fatto una buona partenza dalla quarta fila e ha passato sei piloti al primo giro. Poi sono stato in grado di sorpassare anche Lorenzo per il terzo posto al quarto di giro. Ho girato in 1’ 22”7 ma poi, nel corso del quarto giro ho sentito un problema all'anteriore e sono andato largo. Nel giro di pochi giri il grip è diminuito. Significava che non potevo frenare in modo normale, così è stato molto difficile controllare la moto. Da allora il mio obiettivo era quello di finire la gara, ma poi ho avuto un problema elettrico e mi sono dovuto ritirare. Ovviamente sono davvero deluso del risultato perché mi sentivo veloce e qui ho avuto una buona sensazione in moto. Abbiamo davvero avuto la possibilità di un buon risultato e sarebbe quello di cui abbiamo bisogno in questo momento. Tuttavia, ora andremo a Donington il prossimo fine settimana e vedremo cosa si potrà fare."



© Riproduzione Riservata.