BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MOTO GP/ Vince Dovizioso. Lorenzo cade. Rossi solo quinto, ma allunga in classifica

Pubblicazione:

Dovizioso_R375.jpg

Gara scombussolata dalle condizioni metereologiche: pioviggina e la temperatura è bassa. Sullo schieramento di partenza tutti con la gomma con la riga bianca a significare mescola morbida. Al via scatta bene Rossi, superato subito dopo da Elias, che cede subito la posizione a Lorenzo: Rossi è guardingo e viene superato da entrambe le Honda ufficiali di Pedrosa e Dovizioso.

Pista insidiosa, dunque, e i piloti rischiano parecchio per restare in piedi, regalandoci comunque sorpassi a ripetizione. Il primo a fare le spese delle condizioni difficili della pista è lo spagnolo Elias, che perde l’avantreno della sua Honda e finisce nel prato. Intanto al comando si porta Lorenzo, seguito, come al solito, da Valentino Rossi. Il primo colpo di scena lo concede Lorenzo: lo spagnolo forza, va a frenare sulla riga bianca, scivola e deve ritirarsi. Brutto colpo per lo spagnolo e per le sue ambizioni. Valentino prende il comando e il largo con alle spalle Dovizioso: ma ecco il secondo colpo di scena. Imbarcata per la Yamaha del campione che cade, si rialza e a differenza di Lorenzo, riprende la gara in nona posizione. Il suo quinto posto finale, viste le debacle di Lorenzo e Stoner, è manna per il mondiale.  Intanto, là davanti, Dovizioso vede avvicinarsi la sua prima vittoria in MotoGp se non fosse per quei due là dietro, De Puniet e Edwards, che gli mangiano decimi su decimi. A tre giri dal termine il vantaggio dell’italiano scende sotto il secondo, ma il Dovi stringe i denti rintuzzando i tentativi degli inseguitori e passa per primo sotto la bandiera a scacchi, davanti ad Edwards e De Puniet.

Ottimo quarto Alex De Angelis che migliora il quinto posto ottenuto al Sachsenring la settimana scorsa e che precede Valentino Rossi e James Toseland. Niccolo Canepa agguanta un prezioso ottavo posto, precedendo Dani Pedrosa. Chiude la top ten Mikka Kallio con la Ducati del team Pramac. Gara disastrosa quella delle Ducati ufficiali, le uniche moto equipaggiate con gomme da bagnato: la pioggia, quella vera, non è arrivata e i due piloti, Stoner e Hayden, hanno chiuso in fondo al gruppo con un giro di ritardo. Ancora in difficoltà le Suzuki con Capirossi 11° e Vermulen 13°.

 

La gara

1 Andrea Dovizioso (ITA-Honda Repsol) 48’26”267

2 Colin Edwards (USA Yamaha Tech 3) + 1”360

3 Randy De Puniet (FRA- Honda LCR) + 1”600

4 Alex De Angelis (RSM Honda Gresini San Carlo) + 8”958

5 Valentino Rossi (ITA Fiat Yamaha) + 21”622

6 James Toseland (GBR-Yamaha Tech 3) + 22”465

7 Marco Melandri (ITA Kawasaki Hayate) + 35”284

8 Niccolo Canepa (ITA Ducati Pramac) + 38”769

9 Dani Pedrosa (SPA Honda Repsol) + 42”112

10 Mikka Kallio (FIN-Ducati Pramac) + 45”845

11 Loris Capirossi (AUS Rizla Suzuki) + 53”190

12 Gabor Talmacsi (HUN-Honda Scot) + 1’12”315

13 Chris Vermulen (AUS Rizla Suzuki) + 1’20”398

14 Casey Stoner (AUS Ducati Marlboro) a 1 giro

15 Nicky Hayden (USA Ducati Marlboro) a 1 giro

 

La classifica

1 Valentino Rossi (ITA Fiat Yamaha) 187

2 Jorge Lorenzo (SPA Fiat Yamaha) 162

3 Casey Stoner (AUS Ducati Marlboro) 150

4 Dani Pedrosa (SPA Honda Repsol) 115

5 Colin Edwards (USA Yamaha Tech 3) 103

6 Andrea Dovizioso (ITA Honda Repsol) 94

7 Marco Melandri (ITA Hayate Kawasaki) 79

8 Randy De Puniet (FRA Honda LCR) 74

9 Chris Vermulen (AUS Rizla Suzuki) 66

10 Loris Capirossi (AUS Rizla Suzuki) 66

11 Alex De Angelis (RSM Honda Gresini San Carlo) 60



© Riproduzione Riservata.