BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AUTO/Infiniti G Cabrio Concept Performance Line: il fascino del Sol Levante

Pubblicazione:

Infiniti_G_CabrioR400.jpg
<< Prima pagina

Finiture e cura dei dettagli fuori dal comune

La G Cabrio Concept IPL condivide con la G Coupé IPL diversi miglioramenti, tutti pensati per elevare di un ulteriore livello l’esperienza Infiniti. Lo scopo di IPL è quello di ridefinire totalmente le prestazioni del veicolo, per cui se potenza, accelerazione e maneggevolezza sono tutti aspetti migliorati, lo sono ancora di più gli aspetti emotivi quali il rombo del motore, l’estetica dei dettagli e la consistenza dei materiali.

Spesso citata tra le cabrio più belle, con il suo tetto metallico a tre sezioni a chiusura elettrica sia abbassato che chiuso (operazione che richiede solamente 25 secondi), la concept di Parigi presenta dei cambiamenti esterni che riassumono il carattere dinamico della sigla IPL. Perfettamente equilibrata sui nuovi cerchi in lega 19” a 7 razze e scomponibili con finiture in grafite, la Concept IPL si presenta con un nuovo look sportivo del frontale. Il nuovo paraurti, la mascherina oscurata e i gruppi fari conferiscono una nuova componente aggressiva alla linea della Cabrio, integrandosi perfettamente con il resto del design.

Prolunghe scolpite delle soglie laterali delle porte si uniscono ai cerchi di dimensioni maggiori e al corpo leggermente ribassato nell’accentuare la nuova posa più decisa. Lo spoiler sul portellone del baule, coordinato con il colore del corpo, basato sul design aerodinamico di quello della G Coupé IPL, decora il posteriore dell’auto. La concept parigina si caratterizza per gli originali dettagli delle finiture interne.

La console centrale è laccata nera, mentre l’area del cruscotto al di sopra del portaoggetti e le portiere sono decorati con KACCHU, il nome dato all’armatura utilizzata dai guerrieri feudali giapponesi del Medio Evo, i samurai. Piccole placche di ferro venivano inserite nel tessuto per ottenere non solo grande resistenza, ma anche flessibilità e poco peso. Il procedimento ad alta specializzazione ha consentito un’infinita varietà di colori e disegni, e pertanto i KACCHU più elaborati erano segno di grande potere e ricchezza.

 

Per continuare a leggere l’articolo, clicca il pulsante >> qui sotto

 



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >