BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

RALLY/ 7° titolo iridato per Sebastien Loeb

Pubblicazione:

Loeb Mondiale_R400.jpg

Lo scenario era ideale, ma bisognava riuscire nell’impresa. Tagliando il traguardo davanti al municipio di Haguenau, città natale del campione del mondo, Sébastien Loeb, Daniel Elena e la loro Citroën C4 WRC si sono aggiudicati la sessantesima vittoria nel WRC e il settimo titolo consecutivo di Campioni del Mondo FIA Rally. Sébastian Loeb che con questa performance entra nella storia, è stato accolto da 300.000 spettatori in delirio. Con il secondo posto, Dani Sordo e Diego Vallejo regalano al Citroën Total World Rally Team il sesto titolo di Campione del Mondo Costruttori.

Dopo aver tagliato il traguardo, Sébastien Loeb ha potuto lasciare la tensione alle spalle e dare libero sfogo alla sua gioia salendo sul tetto della sua C4 WRC: «Il mio primo titolo mondiale resterà per sempre speciale, ma anche questo sarà indimenticabile. Tagliare il traguardo nella mia città, soprattutto dopo una corsa così difficile, è stata una soddisfazione indescrivibile. Credo di non aver mai visto così tanti spettatori ad un rally! È stato fantastico!»

Olivier Quesnel, Direttore di Citroën Racing, era comprensibilmente fiero del lavoro del team e degli equipaggi: «Questo fine settimana Sébastien Loeb ha compiuto un’impresa eccezionale. Nessuno può immaginare quanto si sentisse sotto pressione, ma è riuscito a concentrarsi e segnare i migliori tempi. Non aveva bisogno di vincere questo rally per ottenere il titolo, ma è nato per vincere e non può accontentarsi. Ha dimostrato ancora una volta di essere il miglior pilota in circolazione.»

«È una data storica per Citroën », ha aggiunto Frédéric Banzet, Direttore della Marca. « Una doppietta e due titoli mondiali a casa nostra, in Francia: è un risultato semplicemente eccezionale, che solo il miglior team rally al mondo poteva realizzare. Vorrei ringraziare tutti coloro che lavorano per Citroën Racing a Versailles, lontano dai riflettori, e tutti i collaboratori di Citroën che hanno contribuito a questi nuovi titoli mondiali.»



© Riproduzione Riservata.