BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

YOUTUBE / Video - La Sicilia inventa Maranello, l'auto elettrica ad energia solare

Pubblicazione:

MARANELLO-AUTOr375.jpg

LA SICILIA PRODUCE MARANELLO -  Si chiama Maranello: è l’auto elettrica prodotta in Sicilia, presentata dal presidente della Regione Raffaele Lombardo a palazzo d’Orleans. L’auto elettrica è stata, «prodotta con capitali, professionalità specializzate e intelligenze interamente siciliane, e fa parte del programma "Io zero" destinato alle famiglie residenti in Sicilia: zero emissioni di polvere sottili, zero consumi e zero rumore», ha spiegato il presidente Lombardo

 

L'ACCORDO DA CUI NASCE L'ELETTRICA - L’auto elettrica prodotta in Sicilia è nata da un accordo tra SicilianaEnergia, un’azienda che realizza impianti fotovoltaici siciliani e la Effedi Automotive, che produce auto elettriche. L’accordo ha lo scopo di sviluppare la mobilità delle auto elettriche in associazione con la produzione di energia solare generata dall’installazione nelle case di pannelli fotovoltaici in grado di

 


L’AUTO ELETTRICA MARANELLO ABBATTE L’INQUINAMENTO - L’intento dell’auto elettrica Maranello è legato all’abbattimento dei costi di trasporto del carburante, dell’inquinamento e delle spese per le famiglie. «L’auto - ha detto il presidente della Sicilia Raffaele Lombardo - è stata realizzata senza clamore, grazie a un accordo tra la Effedi di Carini ed il Comune di Maranello che ha concesso l’uso del nome Maranello. E’ un’iniziativa partita due anni fa e che merita la massima attenzione perché destinata alle famiglie. I benefici - ha aggiunto Lombardo - oltre a quelli ambientali, sono tanti: dall’abbattimento dei costi di carburante al risparmio di enormi quantità d’acqua che servono per produrre e trasportare carburante, a fonte di nuova occupazione. Si tratta di benefici legati non soltanto al singolo, ma a tutta la collettività».

 

LA MARANELLO CREA LAVORO - L’auto elettrica Maranello sarà il volano di un indotto correlato alla crescita del lavoro che si renderà necessaria per costruire la rete di infrastrutture adeguate alla sua produzione e alla sua circolazione: «la proposta è minimizzare i costi e l’impatto ambientale, su cui si è aperto un dialogo costruttivo con la Regione per creare la rete d’infrastruttrure necessarie per la gestione di questo tipo di auto leggere» ha detto Carlo D’Angelo, presidente della Effedi.

 

 

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

CON IL VIDEO DI YOUTUBE DEL PRESIDENTE DELLA SICILIA  RAFFAELE LOMBARDO

CHE PRESENTA L’AUTO ELETTRICA MARANELLO

CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 



  PAG. SUCC. >