BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

FERRARI/ Nell’anno della crisi Maranello tiene

Pubblicazione:

fabbrica%20Ferrari_R375.jpg
<< Prima pagina

L’Europa, con 2.752 vetture consegnate, ha un calo complessivo del 6%. Italia e Germania sono ancora una volta i mercati principali della regione con, rispettivamente, 655 e 644 vetture Risultati positivi per i nuovi mercati: il Medio Oriente in particolar modo continua a distinguersi con un aumento del 29% raggiungendo le 471 unità. Nella regione Asia Pacifico la crescita è stata del 3% con 1.117 vetture. La Cina conferma il suo potenziale con 206 unità mentre il Giappone è stabile nei primi 5 Paesi al mondo con l’8% delle consegne totali. Nel 2009 sono proseguiti gli investimenti legati al brand: licencing, retail e internet.

Grazie anche all’apertura di punti vendita strategici nel cuore di grandi città, come quello di Londra nella centralissima Regent Street, le attività di retail sono cresciute del 22,5%. Confermato il piano di aperture di Ferrari Store nel mondo con l’obiettivo di raggiungere i 60 punti vendita entro il 2011. Sul fronte delle licenze l’aumento medio del fatturato è stato del 10,7%.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
16/02/2010 - re mida. (Alberto Pennati)

Ma questo snocciolare di dati non sarà mica un modo per chiedere soldi dallo Stato? Ah, già dimenticavo, il presidente Luca Cordero di Montezemolo ha dichiarato che non ha mai preso una lira (e neanche un euro) dallo Stato....