BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Motori

SBK/ Trionfo di Rea ad Assen, crisi Ducati. Biaggi? Fuori dalla lotta

Non sono bastate le difficoltà della pista per limitare Jonathan Rea e la sua Honda che hanno fatto piazza pulita degli avversari in questa prova del mondiale SBK

Non sono bastate le difficoltà della pista per limitare Jonathan Rea e la sua Honda che hanno fatto piazza pulita degli avversari in questa prova del mondiale SBK. Spettacolo, sorpassi, "sportellate" non sono mancate, ma l'esito è stato nettamente a favore del pilota inglese.

Ottimo spunto in partenza di gara 1 per Troy Corser su Bmw che scatta velocissimo e punta alla fuga davanti al duo formato da Jonathan Rea su Honda, e dal giovane Leon Camier (Aprilia). Carlos Checa e Max Biaggi sono più staccati. Haslam, ha problemi ai freni e scivola presto indietro fagocitato dal gruppo. La fuga di Corser tiene fino a circa metà gara: il distacco sui due ineguitori non accenna infatti a diminuire. La sveglia la suona Toseland su Yamaha che rimonta fino alla terza posizione. Quando però mancano una decina di giri alla fine della gara Rea, che - complice l'usura delle gomme - ha recuperato la Bmw di Corser, piazza il sorpasso che lo porta in testa con una manovra spettacolare.

Per Corser la gara è finita perchè con le gomme ormai sempre più inaffidabili viene passato anche da Camier e Toseland, mentre Checa e Biaggi si fanno sotto. Le Ducati di Smrz (noie al cambio) e Haga deludono fornendo una prestazione incolore.

Alla fine si delinea un duello entusiasmante tra Rea e Toseland che alla fine chiuderà secondo davanti a Camier. Biaggi sesto, Haslam undicesimo.