BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Il segreto spagnolo può rimettere "in marcia" l’Italia?

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

In questa cornice così complessa si inserisce il caso Italia. La Fiat, si sa, ha deciso di giocare la carta italiana nonostante il Paese non sia certo tra i più competitivi, né rispetto all’Est Europa, né paragonato alla Spagna, che in questi anni ha sensibilmente recuperato in produttività. La scommessa, ribadita di fronte al premier Mario Monti in quel di Melfi, è di poter disporre nella Penisola delle stesse condizioni di cui godono i produttori in Spagna o Regno Unito.

Il rischio è che si vada, per compiacere la Cgil, a un regime più rigido di quello francese, condito di richieste per nuovi modelli (quelli che, lanciati prima del tempo, hanno affossato Peugeot…), più investimenti e nuove strategie. Anche questo  è in palio nella prossima sfida elettorale. Ci pensino gli elettori, ci pensi Giorgio Squinzi: la Confindustria, una volta uscito il “cattivo” Marchionne, non ha fatto grandi passi in avanti nel dialogo con la Cgil.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.