BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

INCHIESTA/ Le "balle" dietro il massacro di Volkswagen (che pagheremo tutti)

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Per cercare di rispondere alla seconda domanda bisogna cominciare a dire che le emissioni globali di NOx in un anno sono circa 200 milioni di tonnellate e che il 40% del totale è di origine naturale. Il dato risale al 2005, si trova in una ricerca di Eurochamp ed è l’ultima stima disponibile visto che, fino a poco tempo fa, l’argomento non era di moda come l’ossido di carbonio (la famigerata CO2) che provoca l’effetto serra. Se diciamo che le auto Volkswagen incriminate in media  emettono 20 volte la quantità di NOx consentita negli Stati Uniti, vuol dire che ognuna di esse, in un anno e facendo 10 mila chilometri, produce 6 chili di NOx e tutte insieme (11 milioni di vetture secondo  il gruppo tedesco) emettono 66 mila tonnellate in dodici mesi. 

Una cifra che spaventa? Eppure stiamo parlando dello 0,0033% in più delle emissioni a livello globale. Intendiamoci di nuovo, Volkswagen, in ogni caso, ha barato e deve pagare, ma è sufficiente una percentuale così minuscola per sbattere al muro e fucilare sulla pubblica piazza un’azienda che solo lo scorso anno ha speso in ricerca e sviluppo 12 miliardi di euro, più di Samsung e di Microsoft? Oppure è massacro ingiustificato che prima o poi pagheremo tutti in termini di ricchezza, posti di lavoro, maggiori costi? Decidetelo voi.

Il tentativo di sbattere il mostro in prima pagina è, però, confermato da quanto è successo a Bmw. In poche ore il suo titolo ha perso oltre il 10% alla borsa di Francoforte solo perché un settimanale tedesco di cui mi vergogno di citare il nome ha scritto sul suo sito internet che le auto dell’industria automobilistica bavarese emettevano più inquinanti di quelli dichiarati. Crollo in Borsa, momenti di panico, migliaia di telefonate roventi a Monaco, giornalisti di tutto il mondo mobilitati e poche ore dopo il “giornale” smentiva se stesso dicendo che non avrebbe mai dovuto scrivere quello che ha scritto, o per essere più precisi “non abbiamo mai inteso accusare la Bmw di manipolare i livelli delle emissioni”. “Siamo stati fraintesi” hanno piagnucolato i giornalisti che avevano diffuso, a pochi giorni dallo scoppio dello scandalo, un comunicato titolato. “Diesel Bmw significativamente al di sopra i livelli di norma”. 

Un giornale tedesco attacca uno dei gioielli dell’industria tedesca e poi fa un repentino dietrofront? A pensarli furbi si può certamente parlare di aggiotaggio, ovvero la pubblicazione di notizie false per influenzare i valori di mercato. O forse più meschinamente è accaduto quello che purtroppo sempre più spesso accade su alcuni giornali internet: notizie o titoli inventati per riuscire ad avere più visibilità. Mala tempora currunt.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
24/11/2015 - La truffa è un danno morale ed economico (Paolo Lardini)

Concordo con il Sig. Erminio Ottone. La truffa è l'ottenimento di un vantaggio a scapito di un altro soggetto indotto in errore attraverso artifici e raggiri, ovvero una falsa rappresentazione della realtà (tratto da "wikipedia"). E qui la Volkswagen ha fatto centro in pieno. Il danno è stato subito da tutti quegli acquirenti inconsapevoli di tale raggiro. Che il danno sia anche ambientale è solo un aggravante, proprio perchè tali acquirenti potevano essere stati motivati alla sostituzione dell'auto vecchia, convinti di provocare un minor danno ambientale, qualunque esso sia, cosa invece che non è accaduto. E' difficile controllare queste multinazionali, ed il cartello FRANCIA-GERMANIA-GB ne è una prova. Questi scandali sono estremamente importanti perchè costituiscono azione deterrente e monitoria per futuri scandali magari ancora più gravi.

 
14/10/2015 - Diesel ha fatto una brutta fine. (orazio adolfo bacci)

L'inventore del maledetto motore superinquinante,ha fatto una brutta fine,cosi impara a sellare Dio.C'è poco da ridere fate l'analisi del linguaggio e capirete.Alberto Savinio fratello di Giorgio De Chirico e grande scrittore.Affermava che il nostro destino e nel nome che portiamo.Elementare Watson!Adesso molto probabilmente vedrò se siete ambigui e cancellate il mio scritto:Giano Bifronte e là più antica divinita Italica,di conseguenza........

 
14/10/2015 - Diesei. (orazio adolfo bacci)

Vedete voi tedeshi cosa succede un disatro che pagate voi che,dovreste essere seri come appunto i germani,non dovevate ( Barando )sellare Dio,poi la si paga e di brutto!!! Dì è Sel,non va bene.Gut min uns,dio e con noi,ma bravi!!!Adesso vendeteli i vostri motori Diesel,già c'è stata una riduzione richieste fenomenale!

 
07/10/2015 - sbagliato, sono criminali e nemmeno poco (Erminio Ottone)

non occorre essere deigli assassini per essere dei criminali, basta essere dei truffatori. hanno truffato milioni di persone, sono un'associazione a delinquere. punto. adesso non vengano più a farci lezioni di morale.