BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MERCEDES/ La futura Classe E si guiderà da sola?

Pubblicazione:

Classe E di Mercedes-Benz in uscita nella primavera 2016  Classe E di Mercedes-Benz in uscita nella primavera 2016

Sicurezza, sicurezza, sicurezza. È il mantra di Mercedes per i prossimi anni. Avendo una base molto forte e un pubblico affezionato al marchio che garantisce ancora una principale leadership nei settori sportive, lusso e superlusso, ha potuto in questi anni sviluppare parallelamente moltissimi studi e analisi su prodotti funzionali ad una sempre migliore sicurezza sulla strada e nell'abitacolo. Con la futura Classe E, in uscita sul mercato nella primavera 2016, sarà possibile arriva a destinazione dei propri viaggi con relativa sicurezza e rilassamento. Come? Tutta una serie di dispositivi in pieno stile Mercedes-Benz aiuteranno il guidatore: assistenza alla guida, parcheggio autonomo, frenate automatiche. Eh già, i tedeschi pensano in grande e al volante potrai viaggiare in un'altra dimensione in pratica: ci sono pericoli improvvisi per la strada? Nessuna paura, Car-to-X avvertirà tempestivamente il guidatore. Problemi con le chiavi, non funzionano, le dimentichi sempre immancabilmente negli altri pantaloni? Nessun problema anche qui, al tuo smartphone potrai applicare un bel portachiavi della tua squadra del cuore magari, d'ora in poi infatti sarà il tuo Iphone o il tuo Samsung a diventare la tua chiave della macchina. Incidenti improvvisi laterali e del tutto non voluti (beh ci mancherebbe anche che uno "scelga" un incidente!)? Relax, take it easy. Il nuovo PRE-SAFE proteggerà i passeggeri in caso di impatto laterale ed il loro udito dalle eventuali conseguenze del rumore causato dallo schianto. E poi i fantomatici Led usati come fare abbaglianti ma solo per il manto stradale senza offuscare quei poveri guidatori della corsia opposta. Questa invece è dedicata per larga parte del gentil sesso o per tutti quelli che ancora parcheggiano a 4 isolati di distanza dal luogo di destinazione perché "solo lì ho trovato un parcheggio comodo":  si chiama Remote Park Pilot e sì, e proprio quello che pensate, il sogno di larga parte della popolazione che quando deve parcheggiare in sella ad un Suv maledice il giorno in cui non ha comprato una Smart. Mercedes offre sulla nuova Classe E il parcheggio automatico, con l'autista che potrà tranquillamente messaggiare su Whatsapp sul marciapiede mentre l'auto si parcheggia da sola. Chissà se sarà anche in grado di guardare al posto tuo se il parcheggio in quel luogo è permesso, o se sarà all'altezza di inventarsi la scusa da Guinness dei primati con l'immancabile vigile di turno, al solito flessibile come un esattore delle tasse svizzero. Ad ogni buon conto, la tecnologia di Mercedes sarà ed è già sbalorditiva, anche se il meglio ce lo siamo tenuti per la fine: dalla prossima primavera potremo infatti vedere gente al volante in autostrada che discorre tranquillamente girato sempre verso la moglie di fianco o che risponde ad una mail sul tablet, questo perché arriva l'incredibile pacchetto Intelligent Drive Next Level. Ed è proprio lei, la tanto sognata e temuta allo stesso tempo guida autonoma! La prossima berlina di Stoccarda infatti sarà dotata di un sistema in grado di mantenere autonomamente la distanza corretta dai veicoli che precedono su autostrade e strade extraurbane ma anche di seguirli a velocità fino 200 km/h grazie ai nuovi e pazzeschi sensori tra cui una telecamera stereoscopica multifunzione posizionata dietro al parabrezza oltre a dei piccoli radar attorno alla vettura. Lo stress classico alla guida sarà quindi quasi annullato, non si dovrà infatti né frenare bruscamente né accelerare e anche nelle curve si verrà aiutati: fino a 130 km/h (che già in Italia è il massimo consentito) il sistema di assistenza alla sterzata non dipende solo da strisce di carreggiata ben visibili ma anche per quelle parziali o dove ci sono cantieri, la Classe E "capirà" e agirà di conseguenza.
Resta una sola cosa da capire dopo tutto questo spettacolo reale di innovazione: la nuova Mercedes si potrà ancora guidarla o si dovrà usare l'espressione "osservarla all'opera"? Occhio Lewis Hamilton, un giorno potrai anche non servire più: l'auto, con un leggerissimo ma decisivo cambiamento anche linguistico, potrebbe diventare l'auto-ma.

Per vedere tutte le novità tecnologiche della nuova Classe E, clicca qui sotto il pulsante PAG. SUCC.



  PAG. SUCC. >