BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CASO VOLKSWAGEN/ Le ragioni per barare nel mondo dell'auto

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Detto questo e detto che alcun tipo di inganno ci può piacere, è necessario sottolineare che nessun settore al mondo subisce una pressione così forte sulle emissioni dei propri prodotti come quello automotive. Pur essendo responsabile di solo il 15% delle emissioni di CO2 nell’aria è chiamato a sottostare a normative sempre più stringenti in Europa e negli Usa che il più delle volte sembrano più frutto di accanimento che di reali esigenze di salute pubblica.

«Ogni grammo in meno nella media di CO2 emessa dalla gamma Volkswagen costa al gruppo 100 milioni di euro», ha dichiarato un anno fa l’amministratore delegato del gruppo Volkswagen, Martin Winterkorn, mentre le regole stabilite dall’Ue prevedono che i costruttori di auto entro quest’anno abbiano una gamma con una media di 130 gramma di CO2 per chilometro e nel 2021 questo valore deve scendere a 95. Bastano questi due dati per capire la posta in gioco. E, forse, anche perché qualcuno bara.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.