BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Quelle affascinanti vecchie quattroruote (fotogallery)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

La storica Alfa Romeo 1900 del 1950  La storica Alfa Romeo 1900 del 1950

L’appuntamento, per gli appassionati di motori, è di quelli da leccarsi i baffi: Milano Auto Classica, in programma dal 18 al 20 marzo presso la Fiera di Milano Rho. Su una superficie di più di 50mila metri quadrati sfileranno oltre 1.500 auto presentate da più di 350 espositori per 11 brand automobilistici che vantano pedigree di tutto rispetto: Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin, Bentley, Infiniti, Jaguar, Lamborghini, Maserati, McLaren, Mercedes-Benz e Porsche. Conferenze, anteprime, auto da provare e l’immancabile mercato attireranno appassionati, nostalgici e anche curiosi.

Il tracciato del Classic Circuit Arena (1.4 km) sarà teatro della seconda edizione dell’Historic Rally Milano AutoClassica, nel quale si sfideranno la Lancia Stratos di Febis, ma anche la Talbot Lotus protagonista del Campionato Italiano Rally Auto Storiche con Federico Ormezzano, la Porsche 911, le Opel Kadett e Ascona e la leggendaria Mini. Ma il tracciato quest’anno opsterà anche la prima edizione dell’ Historic Speed Milano AutoClassica: gara di velocità per vetture storiche GT e Turismo, nella quale si assisteranno le sfide tra le Porsche e le Alfa Romeo con configurazione da pista.

Molti gli incontri in programma nell’area incontri del padiglione 12. In particolare, venerdì 18 marzo alle 11.30 appuntamento con la presentazione della 18ma edizione della 500 Miglia Touring (dal 15 al 17 aprile con partenza da Brescia e arrivo a Bolzano); alle 14.30 presentazione della Targa Florio, la corsa più antica del mondo, giunta alla sua Centesima Edizione (dal 5 all’8 maggio 2016 in Sicilia); alle 15.30 il workshop “Mercedes Benz R129, l’ultima Pagoda” in cui Emilio Della Serra illustrerà al pubblico dettagli, curiosità e aneddoti sulla Mercedes SL R129. Sabato 19 marzo

appuntamento alle 10.30 con la cerimonia di premiazione di ASI (Automotoclub Storico Italiano) delle manifestazioni 2015: le celebri Manovelle d’Oro, le Manovelle ad Honorem (per i club che le hanno ricevute in maniera consecutiva negli ultimi 3 anni), il Premio Speciale e la Manovella Internazionale; alle 15.00 il talk show “AutoStoriche, tra passione e opportunità d’investimento” con i maggiori esperti del settore. Domenica 20 marzo, infine, appuntamento alle 11.00 con la conferenza “50° anniversario Duetto – Una storia di emozioni allo scoperto”; alle 12.00 il brand Alfa Romeo sarà ancora protagonista con la presentazione del libro “Alfa Romeo e Autodelta nei Rally – Visti da dentro” di Chicco Svizzerro, ex pilota Autodelta; alle 18.00 le premiazioni dell’Historic Rally Milano AutoClassica e Historic Speed Milano AutoClassica. Protagonisti della manifestazione, ovviamente, gli storici marchi italiani di FCA: Alfa Romeo, Abarth e Fiat. La casa torinese, accanto alle veterane, farà sfilare anche le nuove versioni. Tra le “nonnine” i quattro preziosi esemplari di Giulia provenienti dal Museo Storico Alfa Romeo di Arese “La macchina del tempo”: 1900 (1950), “la berlina da famiglia che vince le corse” (prima alla Cerrare Panamericana Mexico del ’54), prima vettura dell’Alfa Romeo a essere realizzata su una vera e propria linea di montaggio, la prima ad essere progettata secondo criteri industriali, monoscocca inclusa, la prima con un motore a 4 cilindri nato per essere prodotto in serie; Giulia TI Super (1963), “disegnata dal vento” (con coefficiente aerodinamico di 0,34, ancor oggi considerato competitivo), nel suo palmares la vittoria di classe al Tour de France del 1963; Alfetta (1972), ulteriore step evolutivo della berlina sportiva, presentata dal cinque volte Campione del Mondo di F.1 Juan Manuel Fangio; la 75 Turbo Evoluzione IMSA (1988), che innova con il suo due litri Twin Spark e il debutto di un turbo prodotto in grande serie. Una curiosità: la 75 negli USA è orgogliosamente ridenominata “Milano” e rappresenta l’ultima vettura della straordinaria e longeva serie Alfetta. Accanto alle storice Alfa, il pubblico ammirerà anche la Giulia Quadrifoglio, sintesi del nuovo paradigma Alfa Romeo e massima espressione della “meccanica delle emozioni”.

Tra i protagonisti più attesi lo storico brand Abarth, presente con due esemplari della 124: il  nuovo spider visto al Salone di Ginevra, che monta un turbo 1.4 MultiAir a quattro cilindri da 170 cv, abbinato al cambio manuale a 6 marce oppure al cambio automatico Sequenziale Sportivo Esseesse a 6 marce con selettori al volante, che sfilerà accanto alla versione “stradale” del 1975. FCA porta ad Auto Classica un’altra nuova Fiat 124, nella sua versione Spider con propulsore turbo a quattro cilindri da 1,4 litri con tecnologia MultiAir, 140 cv di potenza e 240 Nm di coppia, con cambio manuale a 6 marce. Infine, nell’area esterna della manifestazione milanese sarà anche possibile ammirare da vicino l’Alfa Romeo 4C Spider e la Abarth 695 biposto, oltre a poter provare su strada la nuova Alfa Romeo Giulietta, la pluripremiata Alfa Romeo 4C e l’Abarth 695 biposto.

GUARDA LA FOTOGALLERY NELLE PAGINE SUCCESSIVE>



  PAG. SUCC. >