BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LICEI MUSICALI/ L'appello dei docenti a Monti e Profumo

Pubblicazione:

Immagine d'archivio (Infophoto)  Immagine d'archivio (Infophoto)

Riceviamo e pubblichiamo l'appello del Comitato docenti di indirizzo musicale (Codim) inviato al Presidente del Consiglio, Mario Monti e al ministro della Pubblica Istruzione, Francesco Profumo. 


Alla cortese attenzione del Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana, Sen. Mario Monti, al Ministro della Pubblica Istruzione, Dott. Francesco Profumo e ai componenti della VII Commissione cultura di Camera e Senato. 

Proposta per la musica nei licei del Comitato docenti di indirizzo musicale (Codim): "Servono solo 9 cattedre per ogni liceo".

Con questo APPELLO questo Comitato (espressione delle istanze di migliaia di musicisti impegnati anche come docenti nella scuola italiana) intende sensibilizzare Voi, attuali nostri politici di riferimento, su una concreta  proposta, frutto di lunghi anni di esperienza diretta in qualità di musicisti e docenti.

Per permettere lo sviluppo e la tutela della Cultura musicale del nostro paese, riteniamo urgenti due questioni da affrontare:

1) Consolidare e diffondere i Corsi ad Indirizzo Musicale nella scuola secondaria di I grado

2) Istituire e diffondere i Licei musicali (Licei ad Indirizzo Musicale)

Perchè lo scopo della Riforma degli Studi musicali doveva essere realizzare un completo, organico e conseguenziale corso di Studi musicali; nel quale lo studio di uno strumento musicale fosse presente obbligatoriamente in tutta la scuola dell’obbligo: elementari, medie e licei; in virtù del fatto che i Conservatori avrebbero dovuto essere trasformati in Istituti di livello esclusivamente “universitario”, abbracciando solo il segmento Superiore degli Studi. Questa era infatti “la ratio” della relativa  l. 508/99 di Riforma dei Conservatori che è stata invece completamente tradita  dalla “non-Riforma” degli Studi musicali portata avanti in questi ultimi dieci anni.

Ogni anno decine di migliaia di ragazzi che hanno cominciato ad amare il “loro” strumento musicale studiandolo nei Corsi ad indirizzo musicale della scuola “media”, sono poi costretti ad interrompere tale studio, perchè non esiste un posto nella scuola secondaria di II grado dove poter continuare a studiarlo. 

Il Codim ritiene sia doveroso far sì che, almeno una parte di questi ragazzi, possa continuare tali Studi musicali in qualsiasi Liceo scelga per il suo futuro; anche per non precludersi definitivamente una eventuale prosecuzione dei suddetti Studi musicali nei Conservatori. Ma attualmente si prevedono al massimo sole poche decine di “sezioni” di Liceo musicale sparse in tutta Italia. Questo significherà avere un paio di “sezioni musicali” per ogni Regione: nulla (neppure il corrispettivo di un solo Conservatorio per tutti  i ragazzi italiani).

In considerazione di questa oggettiva grave situazione riteniamo particolarmente urgente inviare alla vostra attenzione la seguente nostra proposta. 

PROPOSTA PER  LA  MUSICA NEI  LICEI - QUADRO ORARIO SEZIONE AD INDIRIZZO MUSICALE NEI LICEI
 

MATERIE I ANNO II ANNO III ANNO IV ANNO V ANNO
STRUMENTO 1 1 1 1 1
MUSICA D'INSIEME 1 1 1 1 1
TEORIA E LETTURA MUSICALE 1 1 1 // //
CANTO CORALE 1 1 1 2 2
STORIA DELLA MUSICA 1 1 // // //
ARMONIA // // 2 2 2
TOTALE 5 5 6 6 6


  PAG. SUCC. >


COMMENTI
29/05/2012 - Forza (luisella martin)

Forza signori Monti e Profumo! Fate come vi suggeriscono gli autori della proposta. Cambiate l'Italia almeno un po'! Fateci cantare una scuola nuova!