BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Musica e concerti

MOTORHEAD / Morto Eddie Clarke: i messaggi di cordoglio sui social network

Motorhead, la fine di un'era: è morto Eddie Clarke e con la sua scomparsa non ci sono più membri del gruppo che ha segnato la storia recente del rock mondiale

Motorhead, Lemmy KilmisterMotorhead, Lemmy Kilmister

La morte di "Fast" Eddie Clarke, chitarrista dei Motorhead scomparso all'età di 67 anni, ovviamente, ha provocato una serie di tributi condivisi sui social network da parte di molti esponenti della musica rock e metal. Lars Ulrich, batterista e fondatore dei Metallica, ha ringraziato Fast Eddie Clarke per essere stato una sua fonte di ispirazione: "Grazie per i riff. Grazie per gli assoli. Grazie per l'atteggiamento. Grazie per essere stato nella band più cool. Grazie per avermi ispirato a percorrere la stessa strada". Slash, invece, ha condiviso una foto del chitarrista dei Motorhead e un semplice "RIP". Questo, invece, è stato l'omaggio condiviso su Facebook dai Saxon: "Abbiamo appena sentito che il nostro caro amico Fast Eddie Clarke è morto. I nostri pensieri vanno ai suoi cari e alla famiglia. Ci mancherà moltissimo ma ha raggiunto Phil e Lemmy. Abbiamo grandi ricordi dei nostri momenti con lui". Terminiamo con l'omaggio dei Fastway: "Siamo assolutamente addolorati. Abbiamo perso una leggenda". (Aggiornamento di Fabio Morasca)

LA MORTE DI FAST EDDIE CLARK

Motorhead, la fine di un’era. Ieri è morto, all’età di sessantasette anni, Eddie Clark: il chitarrista della celebre band rock era uno dei fondatori del gruppo ed ha suonato con loro fino al 1982, per poi essere sostituito dall’ex batterista dei Thin Lizzy, continuando comeunque a collaborare scrivendo diverse canzoni per i loro successivi dischi. L’artista di Twickenham è morto in un ospedale di Londra, dove era ricoverato per una polmonite. "Edward Allan Clarke, che tutti conoscevamo e amavamo con il nome di Fast Eddie Clarke, è morto serenamente nella giornata di ieri", il saluto comparso sulla pagina Facebook dei Motorhead. Clarke era soprannominato Fast e c’è anche una spiegazione per questo nome: è egato alla velocità di esecuzione dei riff. Noto per avere un carattere molto fumantino e non disponibile a compromessi, la sua intransigenza lo portò a uscire dal gruppo nel 1982, non soddisfatto dai suoi di “Iron Fist”.

LA FINE DI UN'ERA

Se il batterista dell’ultima formazione dei Motorhead, Mikkey Dee, ha annunciato di voler organizzare alcuni eventi tributo ("Non lo porteremo in tour. Coinvolgeremo queste persone e dovremo tenere conto anche dei loro impegni. Faremo solo degli show speciali nel mondo, che sarà positivo – un tributo a Lem e alla band, sì. Ma non sarà una cosa che continuerà; tutti sono troppo impegnati. Ma vogliamo fare qualcosa di speciale. Stiamo ancora cercando di lavorare su questo adesso", le parole di Campbell), bisogna sottolineare come con la morte Eddie “Fast” Clarke sia venuto a mancare l’ultimo dei membri storici del gruppo musicale hard & heavy britannico. Ritenuti tra gli ispiratori principali di speed e thrash metal, i Motorhead nelle loro canzoni hanno trattato sempre temi come la guerra, sostanze stupefacenti, il sesso, il rock e la vita on the road. Nel corso dei decenni hanno venduto oltre 30 milioni di euro e nel corso degli anni i membri della band si sono succeduti. I membri originari con Clarke, come sottolineato, sono tutti deceduti: Lemmy Kilmister, celebre front man, è venuto a mancare lo scorso 28 dicembre 2015 per un cancro alla prostata e un’insufficienza cardiaca congenita.

© Riproduzione Riservata.