BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Musica e concerti

Stephen Hawking, la collaborazione con i Pink Floyd/ Il genio della scienza era anche una rockstar

Stephen Hawking, il genio della scienza lascia sbigottito il mondo intero, ricordiamo la collaborazione con i Pink Floyd che lo rendeva anche una vera rockstar.

Stephen Hawking, la collaborazione con i Pink Floyd Stephen Hawking, la collaborazione con i Pink Floyd

È morto a 76 anni il matematico e astrofisico Stephen Hawking. Riconosciuto proprio a livello mondiale, il mondo della scienza è in lutto così come altri importanti settori. Hawking infatti, era tra i più autorevoli fisici teorici della storia e tra le altre cose, lo studio sui buchi neri e l’origine dell’universo, ha rappresentato – da sempre – la sua enorme grandezza. Oltre al suo contribuito scientifico, in grado di fare evolvere la scienza in maniera repentina e rivoluzionaria, nella sua vita privata lo scienziato era considerato una sorta di rockstar. Prestato anche al mondo del cinema, dei fumetti, delle serie televisive e anche della musica, nel 1994 e nel 2014 Stephen Hawking ha "collaborato" con i Pink Floyd realizzando con loro brani del calibro di "Keep Talking" e "Talkin' Hawkin'", rispettivamente tratti da "The Division Bell" e "The Endless River". Durante la prima canzone, l’astrofisico compare attraverso una registrazione telefonica costruita tramite il suo sintetizzatore vocale sviluppato da Intel, l'unica macchina che consentiva al grande genio britannico di potersi pronunciare.

Stephen Hawking e la collaborazione con i Pink Floyd

La seconda canzone dal titolo "Talkin' Hawkin'" invece, è un brano strumentale tratto da "The Endless River" in cui l'unica voce che si può avvertire è proprio quella di Hawking, lo scienziato appare per merito di un campionamento di una pubblicità realizzata nel 1994. Il testo parla dello straordinario potere della parola e delle evoluzioni delle capacità umane. Nel 2014, Paolo Giordano scriveva per Il Giornale: "Molto più a effetto la partecipazione dell'astrofisico Stephen Hawking condannato all'immobilità da un'atrofia muscolare progressiva. Parla solo con gli occhi e la sua voce digitale si ascolta proprio in Keep talking da Division Bell . In The endless river ritorna con Talkin' Hawkin' . L'astrofisico che parla un'astrolingua nel disco che abbandona al proprio destino un mondo arrivato a dare il definitivo scacco matto al rock". Queste parole in occasione della presentazione di “The endless river” uscito il 7 novembre del 2014.

La traduzione di "Talkin' Hawkin'":

"Il discorso ha permesso la comunicazione delle idee
Dando modo agli umani di lavorare insieme per costruire l’impossibile.
I più grandi risultati dell’umanità sono stati raggiunti con la comunicazione.
Le nostre più grandi speranze potrebbero diventare realtà in futuro.
Con la tecnologia a nostra disposizione, le opzioni sono sconfinate.
Tutto ciò che dobbiamo fare è assicurarci di mantenere la comunicazione".

© Riproduzione Riservata.