BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Musica e concerti

JOAN BAEZ, CONCERTO A CARACALLA/ Video, Gianni Morandi a sorpresa sul palco: "È una grande emozione per me"

Joan Baez, concerto a Caracalla per il saluto ai fan italiani prima del ritiro dalle scene: a sorpresa, sul palco, arriva Gianni Morandi per un incontro dopo 50 anni.

Gianni Morandi e Joan Baez - Foto InstagramGianni Morandi e Joan Baez - Foto Instagram

È un emozionatissimo Gianni Morandi quello che si è presentato a Caracalla per un duetto con Joan Baez. Un incontro che avviene 50 anni dopo l'ultima volta e che per questo trova Morandi in trepidazione, quasi commosso. "E così, ecco che dopo cinquant'anni finalmente incontro Gianni Morandi che suonerà la chitarra e canterà per me" ha annunciato Joan Baez tra le urla e gli applausi del pubblico che si è presentato a Caracalla per la tappa romana del suo tour d'addio. Morandi ha infatti ammesso la sua trepidazione: "È una certa emozione per me cantare finalmente insieme a lei e sono felice: è una serata davvero meravigliosa." Una serata che il pubblico di Caracalla di certo non potrà dimenticare, così come non potranno la Baez e lo stesso Gianni Morandi. (Aggiornamento di Anna Montesano)

GIANNI MORANDI A SORPRESA SUL PALCO

Prima di ritirarsi dalle scene, Joan Baez sta salutando i fan italiani con una serie di concerti. Lunedì 6 agosto, nella splendida cornice della Terme di Caracalla, la folk singer ha regalato uno spettacolo indimenticabile ai fans con tanto di sorpresa. Sul palco, durante il live, è arrivato Gianni Morandi con cui Joan Baez ha duettato sulle note “C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”, scritta da Franco Migliacci e Mauro Lusini. Il brano, pubblico nel 1966, ha avuto successo anche oltreoceano. Molti artisti hanno inciso una cover del pezzo. La stessa Joan Baez ha pubblicato una cover del brano nel suo album “Joan Baez in Italy”, uscito nel 1967. E’ stato un momento indimenticabile anche per Gianni Morandi che, emozionato, sul palco, come scrive La Repubblica, ha detto: "È una certa emozione per me cantare finalmente insieme a lei e sono felice: è una serata davvero meravigliosa. Ne canto un'altra? Ne sa mille di canzoni, lei...".

JOAN BAEZ E L’AMORE PER L’ITALIA

Quella tra Joan Baez e l’Italia è una storia d’amore iniziata anni fa. A raccontarla è stata la stessa artista che, dal palco delle Terme di Caracalla, prima di chiamare vicino a sé Gianni Morandi, ha detto: “C'è stato un momento in cui, come succede a tutti, mi sono innamorata dell'Italia: un Paese seduttivo da tutti i punti di vista, per la sua bellezza, i suoi uomini, la sua lingua. Così ho incontrato una persona, Furio Colombo a cui ho chiesto e poteva aiutarmi anche con qualche canzone e lui mi parò di Gianni Morandi” – ha raccontato la Baez. Un incontro avvenuto a distanza di 50 anni: “E così, ecco che dopo cinquant'anni finalmente incontro Gianni Morandi che suonerà la chitarra e canterà per me". Il cantante bolognese che fino a quel momento si era goduto lo spettacolo insieme al resto del pubblico, sale sul palco con la chitarra e dà vita all’imperdibile duetto.

© Riproduzione Riservata.