BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Rubriche

BANKITALIA/ Ecco il "clone" di Draghi che lotta per Palazzo Koch

Palazzo Koch, sede della Banca d'Italia (Foto Imagoeconomica)Palazzo Koch, sede della Banca d'Italia (Foto Imagoeconomica)

Non da ultimo, in Italia - diversamente da Germania o Francia - la vigilanza creditizia è ancora di stretta competenza della Banca d’Italia. È una delle prerogative lasciate dalla riforma del 2005 che ha, tra l’altro, continuato a escludere almeno un passaggio parlamentare di ratifica delle nomina del Governatore. La procedura resta quindi un gioco a tre, fra il Quirinale, il Premier e il Tesoro: sei anni fa Tremonti, pago della caduta di Fazio, lasciò che Ciampi suggerisse il nome a Berlusconi. Stavolta no.

Come andrà a finire? Un pronostico secco? Saccomani governatore “di transizione” (ma era nelle premesse) e Grilli alla direzione generale come “governatore di domani”. E Bini Smaghi alla direzione generale del Tesoro. Un compromesso, certamente, ma non dei peggiori. 

© Riproduzione Riservata.