BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Rubriche

SPILLO/ La grande scommessa di una "piccola La 7"

Urbano Cairo (Infophoto)Urbano Cairo (Infophoto)

“Mi sono preso una patata bollente”, ha commentato ieri il patron del Torino calcio. Se il suo ruolo è quello di pagare ingaggi ad anchormen televisivi così come alcuni grandi club fanno ancora con calciatori, il debito che TiMedia gli sta “generosamente” condonando - a dispetto dei suoi già maltrattati azionisti - è destinato a riformarsi presto. E i “media” italiani a riavvitarsi ancora di più verso un passato in cui il giornalismo era un “costo della politica” e non un’attività professionale e d’impresa che - al pari di tutte le altre - cerca di contribuire alla civiltà democratica.

© Riproduzione Riservata.

COMMENTI
05/03/2013 - Sollievo (Giuseppe Crippa)

Siamo sicuri che dietro Cairo Communication non ci sia Mediaset? Se Credit non ne fa cenno vuol dire di sì.