BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Rubriche

SPILLO/ La faccia feroce di James Bond contro il Dragone

Infophoto Infophoto

James Bond, stavolta, è solo l’agente borioso che, l’altro ieri, ha finito per distruggere tutto in Libia. Oggi si trincera nuovamente dietro i giornali upper class, con buoni e cattivi sempre al loro posto, come quando sull’impero della regina Vittoria non tramontava mai il sole. Ma oggi nessuno può più pretendere di insegnare a nessuno le buone maniere, le regole, i saperi, la concorrenza e la cooperazione, la faticosa ricerca di nuovi equilibri su un pianeta che resta unico. Tutti devono impararlo - re-impararlo - giorno per giorno. Il Dragone - uscito dall’ultimo Medioevo dittatoriale meno di quarant’anni fa - come l’Italia, che appena nel 1945 era una ex dittatura in macerie. L’Europa carolingia e le vecchie democrazie “atlantiche”. 

© Riproduzione Riservata.