BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ELEZIONI TRENTINO/ I primi dati vedono la vittoria di Dellai (Pd). Successo per i secessionisti

Pubblicazione:lunedì 10 novembre 2008

«Dai primi dati, che speriamo vengano confermati, emerge un risultato di grande interesse, che deve portarci a parlare di “modello Trento”». Enrico Letta interviene così sul risultato che si profila per le elezioni provinciali di Trento, con la vittoria di Lorenzo Dellai, candidato del centrosinistra, grazie all'intesa tra il Pd, una lista territoriale che fa capo al candidato presidente e l'Udc. «Bisognerà a lungo e approfonditamente riflettere anche a livello nazionale sui fatti e le scelte che rendono vincente Dellai e il modello trentino - aggiunge l'ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio - perché attorno a queste scelte possono e devono legarsi conseguenti scelte nazionali».

Sono stati 3.894 i residenti dell'Altopiano di Asiago che nella giornata di ieri hanno aderito al “voto simulato” nei gazebo voluto dai “secessionisti” veneti in contemporanea con le elezioni in Trentino. Circa il 23,04% degli aventi diritto al voto negli otto comuni dell'Altopiano hanno così accettato - secondo quanto reso noto dai promotori - la “sfida” del Comitato per il passaggio dell'Altopiano dei Sette Comuni alla Provincia Autonoma di Trento che polemicamente ha deciso di chiamare alle urne i residenti del comprensorio montano, in concomitanza con il rinnovo della Provincia di Trento. Nel conteggio degli aventi diritto al voto sono stati esclusi gli appartenenti all'Aire (i residenti all'estero), che in Altopiano sono circa cinquemila. Dopo il “voto” di ieri, che si è tenuto contemporaneamente anche nei comuni bellunesi di Lamon e Sovramonte - non si è invece votato a Pedemonte, un altro comune del Vicentino - tutti i comitati veneti pro-Trentino si raduneranno domenica prossima a Meduna di Livenza (Venezia) per una riunione allargata, in cui si parlerà delle strategie da adottare nei prossimi mesi.



© Riproduzione Riservata.